MIGLIORI POMPE DI CALORE 2018 - opinioni e prezzi 2019 - 5.0 out of 5 based on 17 votes

Migliori POMPE DI CALORE  2018 rapporto qualità prezzo. Guida su quali sono le detrazioni irpef per il risparmio energetico e i parametri per effettuare la scelta: efficienza, prezzo / costo , marca e potenza (9000 12000 BTU). Opinioni e marche economiche, monosplit, dual split e trial split.

Per tutto il 2018 è stata prorogato il bonus fiscale (detrazioni irpef, risparmio energetico) per l’installazione di pompe di calore al 50% e non più del 65%.

Migliori POMPE DI CALORE costo prezzo

L'intenzione dello Studio Madera è quella di fornirvi alcune informazioni preliminari che possano rendervi più consapevoli e farvi acquistare la pompa di calore più in linea con le vostre esigenze.

Le pompe di calore, infine, sono apparecchi che svolgono una doppia funzione: raffreddano l'aria in estate e, invertendo il ciclo di funzionamento, la riscaldano in inverno. Difatti, all'interno del circuito hanno un inverter, dispositivo che permetti di invertire la direzione del fluido e quindi di riscaldare o raffrescare a seconda del verso di percorrenza dell'aria / acqua.

Questi tipi di dispositivi, di solito sono costituiti da una unità esterna e da uno o più unità interne dette splits. I sistemi con un'unica unità interna sono detti monosplit, due unità dualsplits, tre unità trialsplit e così via.

Ricorda che ogni stanza ha bisogno del suo split. Non è corretto installare uno split potente nel corridoio nella speranza che rinfreschi tutte le camere. L’unico risultato sarà quello di prendere colpi di freddo ogni volta che andrai da una stanza all’altra passando per il corridoio, perché sarà l’unico locale ad essere raffrescato.

Prima di segnalarvi le migliori marche e modelli con i relativi prezzi, vediamo quali aspetti considerare nella scelta del tipo di macchina.

Quale efficienza o rendimento della pompa di calore scegliere, indice SEER?

Un indice molto importante nella scelta della pompa di calore è il "SEER": coefficiente di prestazione medio stagionale, EER considerandolo istantaneo, delle macchine frigorifere per la climatizzazione estiva; ma che cos'è? Non è altro che il rapporto tra energia prodotta dal dispositivo per raffrescare e l'energia assorbita dall'impianto elettrico (quanto si consuma); Più è alto questo valore, più si avrà, a parità di "raffrescamento", un risparmio in bolletta.

Per agevolare la comprensione, è stata realizzata una scala alfabetica, dove con A+++ si indica l'elettrodomestico più efficiente e con G quello che consuma di più. Ogni pompa di calore presenta sul suo involucro una etichetta che segnala la classe di appartenenza.

Seer pompe di calore migliori SCOP

 

Viceversa, il coefficiente di prestazione per il riscaldamento è lo SCOP.

 

Quale regolazione della temperatura scegliere: On/off o inverter?

 

On-off o inverter sono i due sistemi che le pompe di calore usano per modulare la potenza e mantenere costante la temperatura all'interno del locale dove sono installati.

Le pompe di calore on-off hanno una tecnologia molto semplice ed economica, ma hanno un elevato consumo di energia. La pompa di calore, appena acceso, va subito alla massima potenza e vi resta fino a quando nel locale si è raggiunta la temperatura desiderata. A quel punto si ferma completamente, per poi ripartire alla massima potenza quando la temperatura è cambiata di alcuni gradi centigradi rispetto a quella impostata. Le pompe di calore con Inverter, invece, hanno una tecnologia detta "modulante". La pompa di calore parte alla massima potenza, per poi diminuirla quando ha raggiunto un valore di temperatura prossimo a quello fissato. Da quel momento in poi la pompa di calore impiega solo la minima potenza necessaria a mantenere costante la temperatura, senza però fermarsi.

Vedi i sistemi di regolazione delle pompe: termostati etc.

Come scegliere la potenza della pompa di calore? Cosa significa BTU?

Fortunatamente, determinare la potenza necessaria alla nostra pompa di calore non è nulla di impossibile.

L'unità di misura utilizzata per il potere refrigerante della pompa di calore è il BTU/h.

__________________Parentesi: BTU ___________________________________________________________

Nella termotecnica, la potenza termica rappresenta il rapporto tra la quantità di calore scambiato e il tempo in cui è avvenuto tale scambio.

L’unità di misura della potenza nel Sistema Internazionale è il watt [W] (Joule al secondo); 1kw=1000w.

Un'altra unità di misura della potenza termica è il British Thermal Unit (BTU) nel rapporto 1 W ≈ 3,4 BTU/h. Viene utilizzato da americani e inglesi, ma si sta diffondendo anche in Italia, specialmente sulle etichette delle pompe di calore.

E' possibile scegliere i BTU in base alla superficie da riscaldare o raffrescare.

____________________________________________________________________________________________________________________________________________

Prima di tutto, occorre calcolare la superficie della stanza da raffrescare, i mq netti. Poi moltiplicando 340 BTU/h per il mq dell'ambiente otterrete i BTU/h totali necessari:

340 BTU/h x mq= BTU/h necessari

Ad esempio, se ho una stanza di 30 mq, i btu necessari saranno 10200 BTU/h (minimo).

Naturalmente è un calcolo di prima approssimazione, ma valido, difatti dovremmo tener conto anche di altri fattori importanti come l’esposizione solare del locale da riscaldare/raffreddare, il numero di persone che ci soggiornano, l’altezza del soffitto, la tipologia di coibentazione, tipo di infissi e il numero di finestre.

Altri fattori da prendere in considerazione nella scelta, non di minor importanza, sono: presenza di filtri per purificare l’aria (filtri anti-odore, filtri antipolline e filtri antibatterici), grado di silenziosità - rumorosità, funzione deumidificazione per ridurre l’umidità dall’aria mantenendo temperature costanti, wi-fi integrato.

Ulteriori consigli sull'installazione

Colloca lo split nella parte alta della parete. L’aria fredda tende a scendere e si mescolerà più facilmente con quella calda che invece tende a salire.

Evita di mettere gli split dietro divani o tende poiché costituiscono una barriera alla diffusione dell’aria.

Assicurati che l’unità esterna all'abitazione non sia colpita dai raggi diretti del Sole e esposta troppo alle intemperie.

Vediamo i fattori da prendere in considerazione nella scelta della pompa di calore:

Qual è il costo o prezzo di una pompa di calore?

Il costo delle pompe di calore d'aria fisse varia naturalmente tra un minimo e un massimo in base a marche e caratteristiche. In genere, per i dual split dai circa 1500 € dei modelli in fascia alta ai circa 700 € delle marche note ma più economiche. Il costo medio per tali marche si aggira intorno ai 700-1000 €, montaggio escluso o incluso a seconda del negoziante e delle offerte promozionali.

Tuttavia, non sempre il prezzo è un indicatore di qualità. Per quanto riguardale pompe di calore economiche, o "low cost", a volte bastano solo 300 € per acquistare una, tuttavia non sarà a risparmio energetico e può riservare altre "sorprese".

Per quanto riguarda la manodopera? Ad esempio, l'installazione di una pompa di calore dual composta da un compressore esterno e due split interni costa, come minimo, 350 € per mano d'opera e materiali. 

Naturalmente, il costo / prezzo aumenterà all'aumentare della classe verso l' A+++.  Ma vediamo qualche esempio:

Quali sono le migliori marche e modelli di pompa di calore del 2018 rapporto qualità prezzo e quelle economiche? Elenco e opinioni

Le migliori marche di pompe di calore in commercio sono Samsung, Mitsubishi, Daikin, Panasonic, Ferroli, Fujitsu, Haier e Hitachi. C'è davvero l'imbarazzo della scelta ed è molto difficile dare dei consigli.

La mitsubishi ha i prezzi più elevati, ma possiede una storia e una affidabilità unica.Fujitsu, haier e hitachi sono un classico molto richiesto. Ferroli, l'Italia che non delude.

Per quanto riguarda la tecnologia, samsung e daikin sono i competitor più interessanti del mercato, ma considerata la concorrenza, tutte le case produttrici hanno ormai raggiunto ottimi risultati in performance, qualità e prezzo.

Di seguito alcuni modelli con il miglior rapporto qualità prezzo.

 

 Marca 

Modello

 Potenza 

 BTU/h - KW 

Rendimenti

 Classe

Riscaldamento /

raffrescamento 

Prezzo

 Opinioni e recensioni

del web 

 MONOSPLIT 

 SAMSUNG 

AR12FSFTKWQNET

12000  - 4

SEER: 5,9 SCOP: 3,8 

A + / A

 458,70 

 ★★★★ / 5 

 DAIKIN 

RXB35C+FTXB35C

12000  - 3,5 

SEER: 6,0 SCOP: 4,0

A + / A +

535,00

 ★★★★★ / 5  

 DAIKIN

FTXM25M 

2,5 kw - 3,2 kw

SEER: 8,5 SCOP: 5,0

A + / A+++

902,00

★★★★★ / 5   

DUALSPLIT

DAITSU 

 ASD9U2I DN 3NDA8400

 9000+9000 - 2,8 + 3,4 

SEER: 6,3 SCOP: 4,0

A + / A++

919,00 

 ★★★ / 5 

 SAMSUNG

Quantum Maldives 

9000+9000 -  4,0 

 SEER: 6,92 SCOP: 4,4 

A++ / A++

 959,00

 ★★★★ / 5 

HAIER

BREZZA BS4 2U18

12000 + 12000 - 5

SEER: 6,1 SCOP: 6,0 

A + / A++

1.100,00

★★★★★ / 5 

TRIAL SPLIT

 FUJITSU

 LM AOHG18LAT3 

3 x 9000 -  7

SEER: 6,9 SCOP: 4,3 

A + / A++

2011,00 

★★★★ / 5 

Tra le marche economiche ma che hanno una buona qualità abbiamo: hisense, argoclima, zephir e akai.

 

 Marca 

Modello

 Potenza 

 BTUh - KW 

 Rendimenti

Raffrescamento /

riscaldamento

 Classe

Riscaldamento / 

raffrescamento 

Prezzo

 Opinioni e recensioni

del web 

MONOSPLIT

 Argoclima 

 WALL 12 MONO 

12000 - 3,2 

SEER: 6,1 SCOP: 4,0 

A + / A++

 389,99 

★★★★ / 5 

Hisense 

 Serie Eco New Easy

  12000  - 

 SEER: 6,1 SCOP: 4,0

A + / A++

 371,00

★★★★★ / 5  

Zephir 

 ZFC12000V 

 12000 - 3,5 

SEER: 6,1 SCOP: 4,0

A + / A++

 327,00

  ★★★ / 5 

Akai 

 MISTRAL 910 

9000 - 2,5 

SEER: 6,1 SCOP: 4,0

A + / A++

 315,00

 ★★★★ / 5 

DUALSPLIT

Akai

MISTRALDUAL1209

9000 + 12000 - 4,5

SEER: 6,1 SCOP: 4,0

A + / A++

 880,00

 ★★★★ / 5 

Zephir 

Dual Smart ZDU

9000 + 12000 - 4,6

SEER: 6,8 SCOP: 4,1

A + / A++

731,00

★★★★ / 5 

Hisense 

COMFORT R32

9000 + 12000 - 4,5

SEER: 6,8 SCOP: 4,1

A + / A++

731,00

★★★★★ / 5  

HISENSE, fondata in Cina nel 1969, è tra le più apprezzate marche "economiche". Stesso dicasi di Akai, fondata in Giappone nel 1929. Zephir, se pur scettico, ultimamente fornisce prodotti affidabili. Argoclima, più nota con il marchio Argo, è un'azienda italiana in forte ascesa.

Esistono tanti modelli sul mercato e su internet è possibile realizzare dei veri e propri affari.

 

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

annoyingbanner

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo