Intonaco armato (betoncino strutturale):  che cos'è, quali sono i costi e prezzi, utilizzi e finalità, corretta posa in opera e normativa 2019. Con rete elettrosaldata e variante in fibra di vetro.

intonaco armato betoncino

Il consolidamento tramite intonaco armato delle murature, regolato dalle nuove NTC 2018, consta nella realizzazione di due lastre in calcestruzzo affiancate su ambo le facce della muratura. Si tratta di lastre armate con rete metallica o fibra di vetro e solidarizzate alla muratura stessa tramite connettori trasversali.

Il placcaggio delle murature con intonaco armato può essere utile nel caso di murature gravemente danneggiate e incoerenti, sulle quali non sia possibile intervenire efficacemente con altre tecniche, o in porzioni limitate di muratura, pesantemente gravate da carichi verticali. Spesso, il betoncino armato viene utilizzato nel caso di apertura porte e vani, in sostituzione o accoppiato a cerchiature metalliche o in cemento armato per il ripristino della rigidezza pre-intervento.

L'abuso su intere pareti dell’edificio è sconsigliato, per il forte incremento di rigidezza e delle masse.

Il consolidamento è efficace solo se le lastre in calcestruzzo vengono realizzate su entrambi i paramenti e posati in opera i necessari collegamenti trasversali (barre iniettate). Il consolidamento realizzato su un solo lato non è consentito neanche dalla normativa. 

Inoltre, deve essere realizzata una corretta sovrapposizione della rete elettrosaldata, affinché sia garantita la continuità dell’armatura.

Vediamo cosa comporta dal punto di vista meccanico la posa del betoncino:

Aumento della resistenza dovuto alla posa dell'intonaco

Nel caso di posa del betoncino si ha un incremento della resistenza media a compressione fm della muratura esistente.

La resistenza della muratura esistente priva di intonaco armato, secondo la normativa (NTC 2018), viene assegnata attraverso la tabella dei valori di riferimento dei parametri meccanici (minimi e massimi) in base alla tipologia di muratura. Vedi tabella:

resistenza muratura

Per determinare la resistenza comprensiva di betoncino occorre moltiplicare la resistenza meccanica scelta dalla tabella precedente per i coefficienti da applicare in presenza di: malta di caratteristiche buone o ottime, giunti sottili, ricorsi o listature, sistematiche connessioni trasversali, nucleo interno particolarmente scadente e/o ampio, consolidamento con iniezioni di malta e consolidamento con intonaco armato. E' quindi il nostro caso. Vediamo questi valori:

coefficienti correttivi intonaco armato

*valori da ridurre nel caso di pareti di notevole spessore (ad es. 70 cm)

Prendiamo ad esempio un muro in mattoni pieni e malta di calce ( valori di fm tra 240 e 400 N/cm2) di 30 cm. Consideriamo una qualità media della muratura, quindi optiamo per una fm pari a 320 N/cm2. Posando l'intonaco otterremo un aumento della resistenza del 50% (vedi tabella):

fmr= 320 x 1,5=  480 N/cm2

Lo stesso vale per gli altri parametri (resistenza a taglio, modulo elastico etc.).

Affinché il miglioramento delle caratteristiche avvenga occorre seguire i seguenti step di corretta posa:

Quali sono le fasi di corretta posa in opera dell'intonaco armato?

E' importante seguire le fasi di posa in opera del betoncino armato affinché il sistema svolga correttamente le mansioni assegnate:

1 Puntellatura della muratura da trattare e del solaio soprastante.

 

2 Asportazione dell’intonaco esistente e messa a nudo della tessitura muraria.

 

3 Spazzolatura e lavaggio della muratura con getto di acqua o aria a bassa pressione (1 atm).

 

4 Perforazione della muratura tramite asportazione del materiale in corrispondenza di fessure e cavità o per mezzo di trapani o sonde a rotazione (per le barre).

 

5 Posizionamento della rete elettrosaldata o fibra di vetro su entrambe le facce della parete da consolidare, distanziata dalla muratura di almeno 2 cm con appositi elementi e risvoltata nelle intersezioni.

 

6 Alloggiamento nei fori degli elementi di collegamento passanti e bloccati con iniezioni di cemento.

7 Dopo adeguata bagnatura, la miscela legante viene posta in opera con procedure diverse in funzione dello spessore della lastra: 

- spruzzata sulla rete, per spessore inferiore a 3 cm;

- per getto in apposita casseratura, nel caso di pareti di spessore 5- 15 cm;

- in pressione, per spessore compreso tra i 3 e i 5 cm (gunite).

Per chiudere l'articolo, occorre indicarvi un costo di massima:

Qual è il costo dell'intonaco armato e la relativa voce di capitolato?

Il costo della fornitura e posa dell'intonaco armato, così come tutti i costi in edilizia, può variare in base a diversi fattori. Quello che ho cercato di indicarvi è un prezzo indicativo. Inoltre, per la corretta prezzatura e al fine di evitare "incomprensioni" con le imprese consigliamo le seguenti voci di capitolato:

  1. Paramento esterno ed interno di vecchie murature in edifici da ristrutturare collegato e consolidato, mediante rimozione dell'intonaco esistente, pulizia a fondo, soffiatura e lavaggio delle pareti, perforazione della muratura ed inserimento di barre di acciaio, applicazione di rete elettrosaldata, stesura di betoncino cementizio di spessore massimo pari a 4 cm per lato; valutato per la superficie di muratura, calcolando entrambi i lati della struttura muraria, fino ad uno spessore massimo della parete pari a 60 cm.

  2. Paramento esterno ed interno di vecchie murature in edifici da ristrutturare, collegato e consolidato, mediante rimozione dell'intonaco esistente, pulizia a fondo, soffiatura e lavaggio delle pareti, perforazioni della muratura ed inserimento di connessioni, applicazione di rete in polimero fibro rinforzato costituita da fibra di vetro alcalino resistente, pretensionata e impregnata con resina termoindurente epossidico-vinilestere, tessitura con ordito a torcitura multipla e trama piatta inserita fra le fibre di ordito, spessore medio 3 mm, stesura di betoncino cementizio di spessore massimo pari a 2 cm per lato, valutato per la superficie di muratura, calcolando entrambi i lati della struttura muraria, fino ad uno spessore massimo della parete pari a 60 cm.

Il costo dell'intonaco armato (manodopera e fornitura completa come da voce di capitolato) è di circa €/mq 130. Naturalmente trattasi di un prezzo medio. Molto dipenderà dai materiali utilizzati e dagli spessori.

 

Aggiungi commento


Commenti  
# Lorenzo 2019-01-28 00:31
Avrebbe senso applicare un intonaco armato in basso spessore solamente da un lato della muratura nel caso specifico dove non è necessario un intervento di collegamento dei paramenti?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-12-12 15:18
Nella sua valutazione non prende in considerazione la resistenza offerta dal rinforzo in betoncino ma solo l'aumento di resistenza della muratura in quanto confinata. Non capisco inoltre il titolo del suo intervento che si riferisce alla normativa NTC2018 mentre invece lei fa chiaramente riferimento a tabelle presenti nella circolare esplicativa del 2009. Mi sembra solo un modo per farsi pubblicità pubblicando, tra l'altro, informazioni forvianti.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-12-12 21:09
nell attesa che esca la nuova circolare ....se ha altre soluzioni sono pronto a rivedere il tutto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# rew 2018-12-10 19:04
ciao ing.
mi potreste trovare il paragrafo della ntc che parla di questo tipo di intervento che si fa alla muratura , questo con la rete grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-12-08 17:12
ciao ing. madera
ma l intervento va fatto nelle zone perimetrali della struttura , ma anche nelle parti dei muri interni della struttura ambo i lati?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Vincenzo Madera 2018-12-08 19:11
dipende se vogliamo attribuire della rigidezza a tutta la parete...o solo alla cerchiatura
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# PAsquale Rossi 2018-09-09 12:45
Ciao, chiedevo la rete in polimero fibro rinforzato di quanto deve sormontare la lesione. La ditta specializzata mi ha detto circa 20 cm a dx ed altrettanti a sx. A me sembra pochino. Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Giovanni 2018-09-07 17:25
Ciao, facendo questo tipo di lavoro, bisogna richiedere l'autorizzazione? se si, quale?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-09-08 12:53
Bella domanda,
io la interpreto così: se l'intervento è limitato e le barre non si sono ridotte di sezione , considerei l'intervento come manutenzione ordinaria, altrimenti penserei al ripristino quindi SCIA, o addirittura demolizione nei casi più estremi...saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Raffaello 2018-07-26 17:04
Buongiorno. Potrebbe dirmi in quale paragrafo delle NTC 2018 viene regolato l'intonaco armato? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-07-01 18:13
Salve, ma il costo a mq si intende su entrambi i lati della parete o su ogni lato?
Grazie?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-07-01 22:18
Entrambi, su un lato non ha senso l'intervento....Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-10-14 21:46
Citazione:
Salve, ma il costo a mq si intende su entrambi i lati della parete o su ogni lato?
Grazie?
Per ogni lato va calcolato quel prezzo.Solo il costo del materiale si aggira sui € 50-60 al mq
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

     vincenzo madera                    

Autore: Vincenzo Madera - Ingegnere

 facebook   linkedin

Laureato all'Università degli Studi di Firenze.

Dal 2014 co-titolare dello Studio Madera. 

Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia. Copywriter

Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse, Moca caffè. 

 

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo