parcella compenso geometra architetto

Nell'articolo cercherò di darvi una idea sul preventivo e il costo di un ingegnere, geometra o architetto (compenso in parcella) in una ristrutturazione edilizia per interni ed esterni. Indicheremo quali sono i prezzi indicativi e le percentuali per un affidamento di incarico.

Se siete alle prese con una ristrutturazione, quasi certamente dovrete o vorrete affidarvi ad un tecnico, sia esso un architetto, ingegnere o geometra.

In passato, queste tre figure, svolgevano ruoli distinti. Ad oggi, bene o male, tutti i professionisti riescono a ricoprire i compiti svolti in una ristrutturazione. Teoricamente l'architetto ha una formazione maggiormente improntata sull'estetica e il design, mentre l'ingegnere più tecnica; il geometra ha buone conoscenze burocratiche e ammistrative. Ma non è detto!!! Una cosa è sicura, se dovessi intervenire su parti strutturali contatterei un ingegnere, visti gli studi. Ricadendo io in questa categoria può sembrare un discorso di parte, ma vi assicuro che non lo è.

Prima di indicarvi i costi, vorrei segnalarvi quali sono le prestazioni che svolgono i professionisti in una ristrutturazione. Il tecnico con il vostro supporto, durante la prima fase detta progettazione, definirà su "carta" le caratteristiche che dovrà avere il nostro immobile e disbrigherà le pratiche urbanistiche, strutturali ed impiantistiche. Durante la seconda fase, detta direzione lavori, il tecnico controllerà che le opere rispettino quanto contenuto nel progetto. Partiamo dalla progettazione:

In cosa consiste la  progettazione e qual'è il costo?

A mio parere la fase più importante. L'idea, che si traduce in progetto, che si riporta su carta. Per realizzare un buon progetto, il tecnico dovrà seguire questo iter:

  • Sopralluogo preliminare;

  • rilievo planimetrico di dettaglio dell'immobile e restituzione grafica;

  • ricerca e prelievo della documentazione tecnica relativa all’immobile presso l’archivio catastale (visura, planimetria) e l’archivio comunale (concessione edilizia, licenza edilizia, permesso di costruire, Dia, Scia, Cila riguardanti l'unità immobiliare);

  • verifica della conformità urbanistica e catastale dell'unità immobiliare (controllo abusi) e dei requisiti urbanistico-edilizi;

  • progettazione preliminare;

  • verifica della fattibilità dal punto di vista urbanistico e strutturale dell’intervento proposto;

  • progettazione esecutiva dell'intervento;

  • Compilazione ed inoltro telematico della pratica edilizia (CILASCIA o Permesso di costruire);

Per quanto riguarda la progettazione impiantistica e strutturale, queste constano di un sopralluogo, di un calcolo e di un inoltro delle pratiche agli organi preposti.

Ora che sappiamo cosa realizzare, passiamo al cantiere:

In cosa consiste la direzione lavori e qual'è il costo?

Compito che, a mio parere, richiede esperienza e fermezza è la direzione lavori. Nel cantiere, senza voler demonizzare le imprese, bisogna prestare attenzione a ogni dettaglio ed essere intransigenti. Per fare queste occorre rispettare dei compiti precisi:

  • controllo e vigilanza sui lavori. Verifica che le opere vengano eseguite a regola d’arte ed in conformità del progetto e del contratto;

  • coordinamento delle attività di cantiere. Il tecnico deve interloquire in via esclusiva con l’esecutore in merito agli aspetti tecnici ed economici del contratto;

  • accettazione dei materiali e le forniture, sulla base anche del controllo quantitativo e qualitativo;

  • verifica periodica dell possesso e della regolarità da parte dell'esecutore e del subappaltatore della documentazione prevista dalle leggi;

  • coordinamento dei fornitori;

  • sospensione dei lavori qualora circostanze speciali impediscano in via temporanea che i lavori procedano utilmente a regola d'arte;

Ora che conosciamo quali lavori dovranno espletare i tecnici focalizziamoci sulla loro parcella.

Di solito, i professionisti, nelle ristrutturazioni "importanti",prevedono come corrispettivo una percentuale sull'importo dei lavori.

E' difficile facciano un preventivo ad ore, tipico delle consulenze. Nella tabella cercherò di fornirvi le percentuali medie adottate dai professionisti per la progettazione architettonica, la progettazione strutturale, la progettazione impiantistica, la progettazione energetica, l'interior design e la direzione lavori.

PRESTAZIONI 

PERCENTUALE

SULL'IMPORTO LAVORI

 Progettazione architettonica

 2 / 3 % del costo dell'opera

Progettazione strutturale (ingegnere) 

variabile a seconda dell'intervento

Progettazione impiantistica

variabile a seconda dell'impianto

Progettazione energetica

2 % 

Interior Design

3 %

 Direzione lavori architettonica

4% delle opere edili e architettoniche

Direzione lavori architettonica

4% delle opere strutturali

 

A tutto ciò andranno aggiunte le spese di viaggio, l'iva al 22% e la cassa previdenziale (inarcassa), nella misura del 4%.

Per opere minori e/o interventi isolati, quale ad esempio la demolizione di un tramezzo, il rifacimento del bagno, l'apertura di una porta, il rifacimento dell' impianto elettrico o di riscaldamento, il prezzo è a corpo e fisso. Esempio, pratica cila euro...., pratica catastale euro...., direzione lavori euro....

Vi ho segnalato delle percentuali, che dette così, forse chiariscono poco. Per farvi capire meglio voglio farvi un esempio:

Esempio di preventivo di un ingegnere, architetto e geometra:

Immaginiamo di dover ristrutturare la nostra casa avente le seguenti caratteristiche:

Superficie netta 100 mq, situata in Toscana e realizzata con finiture standard.

La ristrutturazione prevede la tinteggiatura dell'intero appartamento, l'acquisto e il montaggio dei mobili con il progetto dell'interior designer, la ristrutturazione del bagno, l'apertura di una porta in muro portante tramite cerchiatura, il rifacimento del solaio con sostituzione delle piastrelle del pavimento in una stanza, il rifacimento dell'impianto elettrico e di riscaldamento, la sostituzione di 5 finestre.

Totale costo 45.000 € di cui:

  • Tinteggiatura, posa e fornitura pavimento, ristrutturazione bagno, e sostituzione 5 finestre 8250 €;

  • Fornitura e montaggio mobili (cucina, camere e bagno) 20.000 €;

  • Opere strutturali (cerchiatura e solaio) 4.400 €;

  • Impianto elettrico e riscaldamento 12.250 €;

Il costo dei professionisti sarà di circa:

  • Progettazione architettonica e catastale: 1.350 € (geometra, architetto o ingegnere) dato dal 3% di 45000 €;

  • Interior design: 1.350 € (architetto) dato dal 3% di 45000 €;

  • Progettazione Strutturale ed energetica: 1.000 € (ingegnere) prezzo fisso;

  • Direzione lavori: 1.800 € (geometra o architetto e ingegnere, in quanto si realizzano opere strutturali) dato dal 4% di 45000 €;

Totale circa 5.500 €

Vista l'mportanza dell'investimento, consiglio sempre di richiedere un preventivo per evitare spiacevoli sorprese!!

Importante: La forma scritta (preventivo) è l’unica forma di contratto che tutela sia il professionista che il committente in caso di contenzioso.

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo