LEGGE 10 /91 EX - obbligo e costi relazione energetica 2019

La relazione energetica, detta ex Legge 10 del 1991, è un elaborato richiesto nel caso di nuova costruzione, ristrutturazione, ampliamenti volumetrici e sostituzione impianti di climatizzazione (caldaia, pompa di calore etc.). In questo articolo vedremo quando è obbligatoria, le deroghe e i costi.

ex legge 10 relazione energetica obbligo costo deroghe

La legge 10 è un elaborato attraverso il quale il Tecnico assevera che l'intervento edile o impiantistico rispetta le normative riguardanti il risparmio energetico.  Di seguito, una breve guida, in cui approfondiremo quando è obbligatoria la legge 10, le deroghe ed il costo della pratica.

Che cos'è la Relazione Energetica, ex-legge 10? 

La relazione energetica è un elaborato sottoscritto dal progettista (ingegnere, architetto, geometra o perito). Documento previsto dal D.Lgs 192/2005 e s.m.i.,  è comunemente conosciuto con il nome di “ex Legge 10”, in quanto già la Legge 10/91 la prevedeva. Occorre conservarne una copia in cantiere per tutta la durata della lavorazione.

Al suo interno, vi sono definiti i fattori tipologici e i dati tecnici e costruttivi dell’edificio, delle strutture e degli impianti, e le prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico da rispettare in fase di costruzione (isolamenti, ponti termici, rendimenti impianti, ecc.). Il documento fornisce quindi informazioni relative alle prestazioni ed al rendimento energetico del sistema edificio–impianti, considerando anche eventuali contributi provenienti da fonti rinnovabili. 

Quando è obbligatoria la Relazione Energetica, ex legge 10? 

La relazione tecnica è obbligatoria per tutti i lavori, che prevedono la costruzione o l'interventi sul sistema involucro-impianto;

Per comprendere al meglio le casistiche seguenti, occorre definire il concetto di superficie disperdente complessiva dell'edificio: "superficie lorda degli elementi opachi e trasparenti che delimitano il volume a temperatura controllata dall'ambiente esterno e da ambienti non climatizzati quali le pareti verticali, i solai contro terra e su spazi aperti (vespaio), i tetti e le coperture. La superficie su cui calcolare la percentuale di intervento è quella dell’involucro dell’intero edificio, costituito dall'unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono. 

Facciamo quindi un esempio: pensiamo ad un condominio di 7 piani. L'intervento previsto consta del rifacimento e quindi dell'isolamento del solo vespaio al piano terra. Per superficie disperdente complessiva dell'edificio si intende la somma della superficie del vespaio, delle facciate dell'intero condominio e della copertura. La superficie del vespaio rispetto all'intera superficie disperdente rappresenterà una percentuale del totale. A seconda di questa percentuale, dovremmo rispettare prescrizioni più o meno stringenti.

Maggiore sarà la superficie interessata dall'intervento, maggiori saranno gli oneri normativi.

Vediamo le 4 casistiche che ci obbligano al deposito della "legge 10"

1- NUOVE COSTRUZIONI:

In questa casistica ricadono:

– edifici di nuova costruzione;

– edifici sottoposti a demolizioni e ricostruzioni;

– ampliamenti superiori al 15% della volumetria climatizzata preesistente o, comunque, superiori a 500 metri cubi;

Le verifiche e i requisiti dovranno essere rispettate sull'intero edificio!!

2- RISTRUTTURAZIONI IMPORTANTI DI PRIMO LIVELLO 

Ricadiamo in questa casistica quando si prevede contemporaneamente:

  • un intervento che interessare l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 50 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio
  • la ristrutturazione dell’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva asservito all'intero edificio.

Le verifiche e i requisiti dovranno essere rispettate sull'intero edificio!!

3- RISTRUTTURAZIONI IMPORTANTI DI SECONDO LIVELLO

Passiamo agli interventi più leggeri. Per ricadere nel secondo livello, l’intervento dovrà interessare l’involucro edilizio, con un'incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, e può interessare l’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva.

Quindi non devono avvenire contemporaneamente gli interventi su impianto e involucro come nel caso del primo livello.

Le verifiche e i requisiti dovranno essere rispettate solo sugli elementi interessati!!

4- RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE

Premettiamo che la maggior parte degli interventi ricadono nelle riqualificazioni energetiche. In questo caso, gli interventi  coinvolgono una superficie inferiore o uguale al 25 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio e/o consistono nella nuova installazione, nella ristrutturazione di un impianto termico asservito all'edificio o di altri interventi parziali, compresa la sostituzione del generatore. 

Le verifiche e i requisiti dovranno essere rispettate solo sugli elementi interessati!!

Non esiste un elenco esemplificativo, fornito dalla legge, riguardo l’obbligatorietà della redazione della relazione, spesso sono gli stessi Comuni a poter decidere sull'opportunità o meno del deposito della stessa.

Tipi di verifiche: le verifiche da osservare, variano anche notevolmente, a seconda della casistica in cui ricadiamo: 1, 2, 3 o 4. Potremmo essere chiamati a verificare l’indice di prestazione energetica dell'edificio, il coefficiente medio globale di scambio termico, la trasmittanza limite delle strutture opache, dei vetri o dei divisori, verifiche igrometriche, l'inerzia dell'involucro, il rapporto tra l'area solare equivalente estiva e la superficie utile(calpestabile), il Fattore di trasmissione solare totale, i sistemi schermanti, il controllo estivo della copertura, le fonti rinnovabili, l'efficienza complessiva degli impianti, il controllo della temperatura ambiente, la contabilizzazione, gli impianti a biomassa, il teleriscaldamento, l'illuminazione, la ventilazione e il il trattamento dell'acqua per gli impianti. Come è possibile notare sono diverse le verifiche da attuare.

Esistono delle deroghe alla stesura della legge 10?

Esistono delle deroghe sulla valutazione degli interventi che non richiedono il deposito della relazione energetica. Infatti, risultano esclusi dall'applicazione dei requisiti minimi di prestazione energetica:

  1. gli interventi di ripristino dell’involucro edilizio, che coinvolgono unicamente strati di finitura, interni o esterni, ininfluenti dal punto di vista termico, o rifacimento di porzioni di intonaco, che interessino una superficie inferiore al 10 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio;
  2. gli interventi di manutenzione ordinaria sugli impianti termici esistenti;
  3. In caso di interventi di riqualificazione energetica dell’involucro opaco, che prevedano l’isolamento termico dall’interno o l’isolamento termico in intercapedine, indipendentemente dall’entità della superficie coinvolta; i valori delle trasmittanze, di cui alle tabelle da 1 a 4 dell’Appendice B, sono incrementati del 30%;
  4. nel caso di sostituzione dei generatori di calore, di potenza nominale del focolare inferiore a 50 KW, gli obblighi di redigere la legge 10 sussistono solo nel caso di un eventuale cambio di combustibile o tipologia di generatore ( diverso vettore energetico o tecnologia di combustione). Ad esempio, non occorre in caso di passaggio da caldaia standard a condensazione.

Non occorre la legge 10 per la sostituzione di caldaie con potenza inferiore a 50 kw, dove non venga cambiato il combustibile (metano, gpl, pellet, fonti rinnovabili etc.).

e. Negli edifici esistenti, sottoposti a ristrutturazioni importanti o a riqualificazioni energetiche, nel caso di installazione di impianti termici dotati di pannelli radianti a pavimento o a soffitto e nel caso di intervento di isolamento dall’interno, le altezze minime dei locali di abitazione possono essere derogate, fino a un massimo di 10 centimetri.

 

Per la sostituzione degli infissi, occorre la legge 10? Nel caso di pompa di calore (condizionatore e climatizzatore)

Nel caso di intervento di sola sostituzione di finestre (vetrata + telaio) che si configuri come intervento di riqualificazione energetica, la relazione tecnica a cura del progettista può essere sostituita da dichiarazione dell’azienda esecutrice dell’intervento (produttore) solo in presenza di chiusure oscuranti o di tipologie di superfici trasparenti per le quali risulti soddisfatta la verifica del valore del fattore di trasmissione solare totale.

La documentazione dovrà obbligatoriamente riportare la trasmittanza termica, la permeabilità all’aria dei serramenti di nuova fornitura e il valore del fattore di trasmissione solare totale.

Nel caso di pompa di calore (climatizzatore o condizionatore) la relazione deve essere redatta in caso di potenza (o somme di potenza) superiore a 15Kw.

Qual è il costo / prezzo della Relazione ex-legge 10? 

Il prezzo medio di una relazione ex legge 10 varia in base a molti aspetti: complessità, tipologia di immobile, tempi di consegna, distanza etc..

E' inoltre obbligatorio,  aggiornare, in seguito alla relazione e all'atto di compravendita o affitto dell'immobile, anche l'Attestato APE.

Potrà ottenere un preventivo via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure contattandoci via telefono al 347 277 85 86. La sede dello studio è a Firenze, ma operiamo su Prato, Pistoia, Lucca, Pisa, Massa Carrara, Livorno, Lucca, Grosseto, Arezzo, Siena, Bologna. Consideriamo commesse su tutto il territorio italiano.

  

Aggiungi commento


Commenti  
# michele 2019-07-24 21:16
Salve a tutti.
Sto progettando una riqualificazione energetica di un involucro di un edificio esistente (strutture opache verticali), dovendo attestare una riduzione minima del 10 per cento del limite di
trasmittanza previsto dal d.lgs. n. 192/2005 che nel mio caso in zona C è di 0,40 W/MQK (dal 2010)
la struttura opaca adesso ha un valore di 1,131 essendo in muratura, chiedo:
A quanto deve risultare (per legge) la dispersione finale di detta struttura?
ipotesi 1) 1,131 - 0,04 = (almeno) 1,09 W/MQK
ipotesi 2) 1,131 - 0,113 = (almeno) 1,02 W/MQK
ipotesi 3) max 0,40 + 10% = 0,44 W/MQK
GRAZIE A TUTTI
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Claudio 2019-07-09 21:56
Info
Salve a tutti
Scusatemi ma ho bisogno di un informazione
Ma quando si sostituisce una caldaia o si installano pannelli solari. Per effettuare la detrazione c è bisogno sempre di una pratica ? Cil cila scia....
Il mio ingegnere fa fare sempre hai miei clienti in base a quello che devono fare quantomeno una cila
Un altro ingegnere che si sta occupando della pratica di un mio cliente di e che per effettuare le detrazioni o richieste di bonus nn c è bisogno di fare nessuna comunicazione
AIUTATEMI A CAPIRE CHI HA RAGIONE
GRAZIE MILLE
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-07-10 12:08
La risposta è dipende...deve leggere la definizione di manutenzione straordinaria che parla di integrazioni sugli impianti.
Io la interpreto così:
Inserisce i pannelli, è una integrazione, quindi cila.
Sostituisce una caldaia, non è integrazione.
Però attenzione che le detrazioni valgono solo se in manutenzione straordinaria, quindi con pratica...cosi interpreto io...
spero di averla aiutata...saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# valencia 2019-07-04 17:41
desidero ricevere preventivo per pratica legge 10/91 per villetta di 100 mq a Perugia (Umbria)
cordilaità
angelo bellucci
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Maria 2019-07-03 16:52
Buonasera,
Sto per affrontare un intervento di ristrutturazione del mio appartamento, con redazione della CILA. Attualmente sono presenti dei termo convettori con riscaldamento centralizzato. Pensavo di sostituirli con dei classici termosifoni. Devo presentare ex legge 10?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-07-04 13:06
Se modifica i soli terminali, a mio parere no. Se modifica anche la distribuzione si...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Mauro 2019-07-03 14:27
Buongiorno.
dovrei ristrutturare un appartamento con CILA sostituendo infissi, ridistribuzione degli spazi interni, sostituzione scaldabagno con uno di classe A a condensazione (il riscaldamento è centralizzato), sostituzione condizionatore con pompa di calore, rifacimento impianto elettrico.
Secondo lei dovrei presentare la legge 10?
Grazie
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# massimo 2019-06-10 10:09
Buongiorno

devo effettuare recupero sotto tetto (loc tecnico) con rispettivo rifacimento del tetto termoventilato in legno, attualomente cemento e in parte in eternit, con successivo cambio d'uso, sono già state presentate cila x lavori, pratica paesaggistica, e in questi gg pratica opengenio.
Per fare richiesta di detraz. energ. come devo comportarmi? chi può occuparsi della richiesta? orientativamente i costi?
grazie e buon lavoro
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-06-11 12:58
Massimo, sta facendo una cila per un cambio di destinazione d'uso con genio civile?
A mio parere deve rivedere la pratica: legga qui www.studiomadera.it/scia .
PEr le detrazioni legga qui studiomadera.it/.../... .Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Marco Righetti 2019-06-07 22:59
Buonasera, nel caso di nuova costruzione di fabbricato, destinato a attività commerciali, no alimentari, con servizi igienici destinati ai soli commessi, la produzione di acqua calda può essere fatta con un normale scaldacqua elettrico??
Grazie
Righetti Marco
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Francesca 2019-06-07 15:03
Buon giorno, cortesemente vorrei sapere se l'ex legge 10 deve essere corredata da uno schema o un progetto degli impianti. Sto ristrutturando casa, ampliandola, e il mio professionista mi ha fornito l'ex legge 10 per un impianto tutto elettrico composto da impianto FV da 6Kw + Pompa di Calore per riscaldamento e produzione ACS. Ora che devo far collegare l'impianto mi chiedono da più parti un progetto, ma il professionista cui mi sono rivolata non me l'ha mai fornito. E'obbligatorio e o necessario? Grazie e Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-06-08 17:09
La legge 10 è un allegato al progetto. C'è un elaborato grafico ma non è esaustivo. Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# ivana 2019-05-30 10:45
buongiorno,
devo sostituire i serramenti e usufruirò della detrazione per risparmio energetico al 50%. Cosa devo fare con Enea?
Grazie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-05-30 11:44
Legga qui studiomadera.it/.../... saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# ni 2019-05-24 13:39
Buongiorno, devo installare un sistema di riscaldamento a soffitto solo in alcuni locali della casa, devo fare la ex legge 10? o aggiornare quella esistente se c'è? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Giuseppe Asperti 2019-05-21 17:48
Buona sera, Devo fare una ristrutturazione di un edificio composto da due unità, una al piano terra e una al piano primo con impianti separati. Io sono il titolare dell'abitazione al piano terra. Di concerto si eseguirà l'isolamento a cappotto di tutto l'edificio. Ma poi si eseguiranno solo la sostituzione dei serramenti al piano terra e la ristrutturazione dell'impianto termico al piano terra. Il piano primo non verrà toccato se non con il cappotto. Vado incontro all'obbligo delle fonti rinnovabili?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-05-22 18:48
Deve fare il calcolo dell'involucro. Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Giuseppe Asperti 2019-05-22 19:44
Buona sera, mi scusi la domanda. Il calcolo inteso come superficie disperdente? La superficie disperdente toccata è sicuramente superiore al 50% della superficie disperdente totale dell'intero edificio composto da due unità immobiliari distinte e termoautonome, (questo perchè si tocca la parete esterna con cappotto e il pavimento del piano terra per l'installazione del sistema radiante). Viene però rifatto solo l'impianto al piano terra. Gli impianti al piano primo non vengono toccati. Ecco dunque la mia domanda. Rientro in una ristrutturazione di primo livello? E quindi sono soggetto alle rinnovabili termiche ed elettriche? Grazie mille
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-05-23 16:43
Salve Giuseppe, ho capito qual è il suo dubbio, è un caso specifico. Chieda al tecnico del settore energia della sua regione. Il testo parla di impianto dell'intero edificio. E' da valutare. Cerchi anche nelle faq...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Fra 2019-05-20 22:31
Buonasera. Devo fare una ristrutturazione di un appartamento con CILA per sostituzione infissi, spostamento di 2 caloriferi e ridistribuzione degli spazi interni con creazione del secondo bagno. Il riscaldamento è centralizzato. Devo presentare la legge 10? Il mio tecnico sostiene di sì.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Daniele Merico 2019-05-14 16:12
Nel caso di completamento dei lavori senza aver depositato la relazione sul contenimento energetico (sia che sia per nuova costruzione che per interventi di riqualificazione energetica) in quali sanzioni si incorre?
E nel caso venisse depositata in ritardo, ovvero al termine dell'esecuzione dei lavori?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Mauri M. 2019-05-06 09:30
Buongiorno,
in azienda, 5 anni fa è stata fatta la Legge 10 per installazione cappotto + cambio infissi, oggi dobbiamo sostituire la centrale termica con una di potenzialità inferiore (ma comunque superiore a 50Kw) ...dobbiamo rifare la Legge 10? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing, Vincenzo 2019-05-06 18:29
Salve, si. Saluti. Anche il progetto dell'impianto dell'ingegnere studiomadera.it/.../....
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# mario 2019-05-03 15:00
Salve, abbattimento e fedele ricostruzione di un fabbricato per civile abitazione, necessaria legge 10 e protocollo itaca??
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-05-03 17:50
si,saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# anonimo 2019-05-03 19:15
come mai anche il protocollo itaca?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Anna 2019-04-11 21:30
Buongiorno,
stiamo ristrutturando una casa unifamiliare cambiando i serramenti, sostituendo la caldaia a metano ormai obsoleta e trasformando il garage a piano terra (circa 70qm che si aggiungono a 250mq abitabili al piano superiore) in zona abitabile.
Prevediamo di intervenire su pavimenti e pareti (cappotto) per garantire l'isolamento dell'area per cui c'è il cambio d'uso. Mi è chiara la necessità di stilare relazione L.10, quello che vorrei capire è se volendo realizzare il cappotto su tutto il resto della casa e diventa obbligatorio anche prevedere fotovoltaico e pompa di calore .
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-04-13 09:42
Deve far fare il calcolo, ma credo proprio che debba prevedere l'uso fonti rinnovabili...saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# desiree 2019-04-05 11:46
Buongiorno,
volevo una informazione. Per ricevere la relazione ex legge 10 (appartamento da terminare in cui c'è già impianto idrico ma mancano caldaia e termosifoni) è necessario che il tecnico fornisca ed installi anche i termosifoni? o è sufficiente la caldaia?
Grazie in anticipo
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-04-08 08:50
Salve,
la relazione deve essere fornita prima dell'inizio dei lavori...saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Mauro 2019-04-05 09:09
Buongiorno,
Devo ristrutturare una casa indipendente unifamiliare a Milano Rifarò tetto e facciate con cappotto. Il mio idraulico mi dice che è un intervento importante di primo livello e che sono obbligato a installare una caldaia a condensazione "ibrida" con pompa di calore. Personalmente speravo di cavarmela con una caldaia a condensazione + solare termico molto meno costosa.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera ing. Vincenzo 2019-04-05 10:45
Salve Mauro, deve chiedere ad un termotecnico che faccia in calcoli, per vedere in cosa ricade e qual è la migliore soluzione...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Matteo 2019-04-03 19:46
Buona sera volevo sapere se io ho fatto un solaio a pignate invece di usare un prepal per la legge 10 cosa mi comporta?come posso rimediare
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# federico 2019-03-30 16:17
Salve Ingegnere,

Chiedo gentilmente di risolvere un dubbio per linea generale. E' previsto un ampliamento in misura del 20% di un edificio unifamiliare con garage annesso, pur la legge 10 coinvolga tutto l'edificio, il contenimento con cappotto o altro è obbligatorio solo per l'ampliamento?

Grazie

FG
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera Ing. Madera 2019-04-01 08:26
Se supera il 15% su l'intero edificio...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# CRISTIANO 2019-03-20 11:49
Devo ampliare un appartamento del 30% su un condominio composto da 8 unità. Devo redigere la L.10 per il solo appartamento comprensivo di ampliamento oppure la percentuale di ampliamento di verifica per la redazione della L 10 va considerata sull'intero condominio?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera Ing. Madera 2019-03-20 19:45
Molto dibattuta la questione. Direi sull'edificio intero
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Giorgia 2019-03-11 12:46
Salve,
Devo intervenire in un appartamento sostituendo una caldaia e gli infissi.
è necessaria la redazione della legge 10?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera Ing. Vincenzo 2019-03-11 13:08
No, non deve...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# anonimo 2019-03-11 12:46
salve,
devo ampliare un immobile del 20 %. Inoltre, l'immobile esistente sarà soggetto a ristrutturazione (cappotto, impianto di riscaldamento a pavimento con pompa di calore, vespaio e sistemazione della copertura attraverso un nuovo pacchetto). Posso fare una sola legge 10 considerando il tutto come nuova costruzione'
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera Ing. Vincenzo 2019-03-11 13:07
Certo unica legge 10. Per capire l'intervento, deve vedere quanta parte di involucro è interessata...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Paolo 2019-02-25 11:20
Sono un elettricista il mio cliente vorrebbe installare un riscaldamento a pavimento in lega di metallo amorfo elettrico è un cambio d'uso non ha abitabilità è in prof di Bologna si può montare questo impianto grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Pietro 2019-02-14 19:53
Buona sera ingeniere,
Devo intervenire con manutenzione straordinaria su una casa, modificando solo mura del bagnetto e della scala interna e ingrandendo due finestre, la caldaia a condensazione 24 kW da dentro a fuori, da termosifoni a impianto radiante, infissi nuovi e isolamento del soffitto del 1 piano con lana di roccia e cartongesso(circa 30 mq)
Creazione di un vespaio

E obbligatoria la legge 10?
Chi dovrebbe redigerla e firmarla?

Grazie mille
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2019-02-15 09:22
Salve Pietro,
Si, addirittura potrebbe ricadere in ristrutturazione importante.
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Umberto De Marco 2019-02-14 19:31
Buona sera, quale articolo mi permette di presentare unicamente la dichiarazione dell'azienda esecutrice invece che la relazione tecnica per la sola sostituzione di finestre (telaio+vetro)?
Grazie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2019-02-15 09:21
Salve,
è in una delle faq del ministero, non mi ricordo quale anno.
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# antonia 2019-02-06 22:22
Buonasera Ingegnere,
volevo sapere le caratteristiche tecniche minime necessarie del cappotto termico per avere detrazione fiscale da risparmio energetico. Sul mercato ne esistono di varia natura e spessore. La ringrazio anticipitamente .
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing, Vincenzo Madera 2019-02-13 08:52
Salve Antonia,
le consiglio l'articolo studiomadera.it/.../...
Dipende da materiale e zona lo spessore minimo, ma deve essere il tecnico della legge 10 a dirglielo...saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2019-02-04 16:34
Devo ristrutturare un appartamento di
115 mq. Impianto di riscaldamento nuovo con termosifoni. Sostituzioni serramenti. Non intervengo sui muri esterni. Devo fare la relazione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing, Vincenzo Madera 2019-02-13 08:55
Certo, saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Mauri 2019-01-10 14:52
Salve, nel caso di ricostruzione di una Baita di montagna (fabbricato isolato), categoria E.1(2), con superficie utile maggiore di 50 mq, in un luogo dove no vi è la presenza di infrastrutture (quali reti del gas elettricità etc.) ho l'obbligo comunque della redazione della ex legge 10 e del rispetto dei limiti previsti per le trasmittanze? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2019-01-10 17:07
Certo...forse nelle regioni a statuto speciale..ma di questo non saprei dirLe
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Mauri 2019-01-10 15:08
ovviamente il riscaldamento ipotizzato sarebbe a legna con boiler per l'acs e caminetto/stufa per il riscaldamento
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Franceaca 2019-01-07 21:47
Buonasera ho un grande problema in casa e sto cercando di capire le cause e le responsabilità
Cerco un consiglio
Riassumo in breve
Casa nuova costruzione maggio 2017 bioedilizia villetta singola poggiata su pretal rialzato da terra sotto locale cantina aperto
Ad oggi ho le camere invase dalla muffa ed è uscito fuori il fatto che i pavimenti non sono coibentati
Adesso direttore lavori costruttore ed ingegnere rimbalzano la palla della responsabilità
Questa legge andava attuata? Posso appellaarmi a qualcosa? Grazie mille se potrà darmi un qualsiasi consiglio
Una mamma disperata
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Domenico vitalone 2019-01-29 07:41
Si. Verifichi la.legge 10 depositata in comune e se le opere sono difformi denunci.il direttore lavori. Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera Ing. Vincenzo 2019-01-29 11:27
Esatto. Il direttore lavori doveva verificare e ha dichiarato la conformità al progetto.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# martina 2019-01-07 15:17
buongiorno. ho ristrutturato mediante una cila. devo integrare con la legge 10 o non è necessario, per usufruire degli incentivi di riparmio energetico al 50-65%?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2019-01-07 17:34
Se è necessaria si!!! aldilà delle detrazioni
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Barbara 2018-12-20 17:17
Sto facendo una manutenzione straordinaria con Cila, cambiando il riscaldamento da radiatore a pavimento è obbligatorio mettere anche il pannello solare ? O basta cambiare riscaldamento a pavimento e caldaia con la legge 10 ? Sono in condomini e non ho la possibilità di mettere il pannello solare...Installerò una caldaia classe A con sistema di termoregolazione evoluto per un recupero del 65%...grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-12-21 09:08
Salve Barbare, obbligo legge 10. Se vuole noi la realizziamo. E' obbligatorio per le ristrutturazioni energetiche, non credo sia il suo caso..se non agisce sull'involucro edilizio sicuramente no...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-12-12 11:13
BUON GIORNO INGEGNERE,

LE CHIEDE UNA AIUTO,
DEVO FARE IL PAGAMENTO DELLA FT DELL'ELETTRICISTA , IN UNA MANUTENZIONE STRAORDINARIA DELL'APPARTAMENTO. ( ABBIAMO APERTO UNA CILA)
CON CHE CAUSALE VA PAGATO? : RISPARMIO ENERGETICO O RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ?

GRAZIE

VERUSKA
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-12-12 20:59
ristrutturazione...legga con attenzione l articolo studiomadera.it/.../...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Gaia 2018-12-11 18:08
Buonasera,
avrei un altro dubbio: nel caso di sostituzione di una caldaia a pellets con una nuova sempre a pellets non è necessaria la redazione della ex legge 10, vero? un po' come nel caso di sostituzione di un generatore standard.
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Alessandro 2018-12-11 13:32
salve Ingegnere, nel caso di spostamento caldaia 24kw da dentro a fuori appartamento (terrazzo) e cambio da tiraggio naturale a condensazione dovrei far redigere relazione ex legge 10 ? quali adempimenti dovrei affrontare ? grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-12-11 18:07
Salve, agisce quindi anche sulla distribuzione....purtroppo, a mio parere si. se vuole noi ce ne occupiamo...Le consiglio di installare un sistema evoluto di controllo della temperatura per accedere al 65%.....e in seguito depositare la pratica enea....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Gaia 2018-12-06 19:15
Buonasera,
nel caso in cui venga installata una stufa a pellets in sostituzione di una vecchia stufa a legna ed inoltre vengano installati dei pannelli solari termici è necessaria la redazione della Legge 10? Immagino si tratti di un intervento di riqualificazione energetica.
La ringrazio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Vincenzo Madera 2018-12-07 09:50
Yes a tutti e due....
Legga questo articolo prima di ogni scelta studiomadera.it/.../...
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Giorgio 2018-12-04 18:06
Siamo un condominio di 24 appartamenti in località di montagna, vorrei sapere essendo la zona metanizzata vorremmo passare dal gas GPL gestito dal bombolone al gas metano dato che i costi al mc. sono più accettabili. Le chiedo se tale operazione richiede l'unanimità dei proprietari o la maggioranza.
NB
il riscaldamento è gestito in forma autonoma con un unica linea di distribuzione per il gas e contatore consumi per ogni appartamento.
La ringrazio
Giorgio
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-12-05 11:10
Salve,
le consiglio questo articolo studiomadera.it/.../...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# cv 2018-11-29 10:25
Buongiorno,
devo realizzare una pannellatura di coibentazione (pochi cm) a soffitto del piano seminterrato su una superficie inferiore al 25% del totale della superficie disperdente dell'edificio. Serve la redazione delle L.10 o rientra nei casi di esenzione?
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-11-29 16:25
Se confina con un ambiente riscaldato no, altrimenti si
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-11-29 16:29
...confina con un ambiente riscaldato al piano sopra,il seminterrato non è riscaldato... quindi non serve?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-11-25 16:34
Buonasera, tramite SCIA verranno eseguiti lavori (su porzione di bifamiliare) che consisteranno in modifiche interne con variazione d’uso di alcuni locali, modifica di alcune aperture esterne con realizzazione di una scala esterna per collegare l’appartamento al giardino, miglioramento termico dell’edificio con istallazione del cappotto esterno, rifacimento del manto di copertura ed inserimento di pannelli coibentati e guaina impermeabilizzante, riparazione e sostituzione delle vetrate degli infissi, montaggio di pannelli fotovoltaici. In questo caso si rientra nella RISTRUTTURAZIONE IMPORTANTE DI SECONDO LIVELLO o RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA? Che potenza dovranno avere per legge i pannelli fotovoltaici? 3kW? Grazie Francesca
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Vincenzo Madera 2018-11-25 19:46
Salve, dipende dalla percentuale di involucro coperta da cappotto, finestre etc...
Per i pannelli Le consiglio l'articolo studiomadera.it/.../...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Francesca 2018-11-26 19:33
A metà bifamiliare (che è quella su cui andremo ad effettuare i lavori, e quindi sui tre lati liberi) sarà applicato il cappotto esterno, la copertura sarà isolata termicamente con isolante e guaina (sempre per metà edificio - l'altra metà è proprietà di terzi), inoltre a tutti gli infissi saranno sostituite le vetrate (non il telaio). Il cliente vuole installare anche i pannelli fotovoltaici. Il fabbricato è provvisto di caldaia a gas metano di rete e stufa a pellet. Trattandosi di manutenzione straordinaria e facendo il cappotto sulla mia porzione di edificio rientro nella ristrutturazione importante di secondo livello? Inoltre posso installare solo il fotovoltaico senza pannelli solari? Devo rispettare il 50% di energia prodotta da fonti rinnovabili? Il cliente vuole mantenere la vecchia caldaia!! Attendo un suo riscontro, grazie!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Michele 2018-11-23 17:08
Buonasera,
per la sostituzione della copertura in amianto con nuova copertura metallica e realizzazione strato coibente su una superficie disperdente inferiore al 25% e con richiesta di incentivo del 65% si è obbligati a redigere ex legge 10%, specifico che la pratica richiesta dal comune è una CILA.
Grazie
Michele
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-11-23 18:21
Certo Michele,
sei nel caso di riqualificazione
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Nicola 2018-11-20 21:35
Buonasera, in caso di ampliamento di abitazione residenziale che non superi il 25% della superficie disperdente con sostituzione della caldaia (inferiore a 50 kw) va prevista la legge 10 ? inoltre è obbligatorio installare pompa di calore, fotovoltaico o solare termico ? grazie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-11-19 15:22
Buongiorno,
se devo sostituire la caldaia con una a condensazione 28Kw devo fare comunicazione all'enea per avere diritto alla detrazione del 50%
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-11-19 17:36
Salve , si. Legga la guida /www.studiomadera.it/news/70-detrazioni
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Francesco 2018-11-15 17:24
Salve Ingegnere Madera, caso pratico: P.C. rilasciato nel 07/2003 per un edificio con 3 unità abitative indipendenti + sottotetto + interrato, iniziati i lavori sono susseguiti una DIA nel 2008 e una SCIA nel 2013 con proroga fino a fine novembre per l'ultimazione dei lavori, al momento è stato chiesto un P.C. per ampliamento (una camera e un bagno) per ogni unità ab. aumento Sup.=15,7%, mentre tot. edificio+sottotetto (loc. accessori) aumento di Sup.=12.2%; in comune non è stata depositata nessuna rel. L10; domanda occorre depositare la rel. L10 vecchia e poi quella dell'ampliamento? che normativa bisogna rispettare quella vigente all'epoca, quella vigente attuale o entrambi? configura un abuso il caso in esame?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-11-15 20:10
In realtà avrebbe già dovuto presentarla nel 2003....chieda all'ufficio comunale competente....di sicuro se rispetta la normativa attuae, rispetta anche quella passata....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-11-15 09:00
Salve Ingegnere, vorrei sapere se sono obbligata a rispettare la Legge 10 per acquisto casa grezza del 2005 finita strutturalmente con impianti e da completare solo internamente (non sono presenti intonaco e pavimenti). Nel 2005 era già stato in serito il poroton. La largh del muro da est a int è di 34 cm? Dovrei presentare scia per completamento anche se il permesso di costruire rinnovato è scaduto. Grazie Saluti Giovanna
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-10-15 23:59
Bel lavoro di divulgazione peccato che spari un po di cifre a casaccio sulle parcelle richieste! Tra l'altro in questo caso per una semplicissima relazione energetica suggerisci di richiedere un preventivo in privato...complimenti bella pubblicità al settore.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-10-16 15:29
Che cifre Ho sparato, ho scritto che dipende dalla complessità dell'intervento...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Anonimo 2018-10-14 21:01
Buona sera ingegnere, ho acquistato un appartamento di 65mq che sto per ristrutturare, infissi nuovi, bagno nuovo , impianti elettrici e idrico sanitario nuovo , e impianto a riscaldamento nuovo , da radiatore a pavimento , ma la caldaia per il momento terrei quella già presente . È obbligatorio fare la relazione tecnica . Il mio geometra mi ha detto che non cambiando la caldaia non è obbligatorio fare la legge 10 ... E al massimo la caldaia potrei cambiarla successivamente.. è corretto ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-10-15 09:20
Caso mai capitato...Se cambia due elementi su tre (gli elementi sono caldaia, distribuzione e terminali , ad esempio radiatori) deve farla, ma visto che la verifica viene fatta sulla caldaia non saprei.
Comunque se mette la caldaia può usufruire del 65 %, altrimenti no: studiomadera.it/.../...
E' a condensazione la caldaia?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Anonimo 2018-10-17 07:18
Cambiando il riscaldamento da radiatore a pavimento è obbligatorio mettere anche il pannello solare ? O basta cambiare riscaldamento a pavimento e caldaia con la legge 10 ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Barbara 2018-09-11 22:29
Sono titolare di un Permesso di Costruire del 2014 ormai scaduto. Ora voglio ripresentare lo stesso progetto con una Scia.. il professionista mi dice che la Legge 10 va rifatta xchè è cambiata la normativa. È corretto?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-09-12 13:39
Se la SCIA riguarda parti soggette a legge 10, purtroppo si...
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# anna 2018-09-10 11:57
buongiorno, ad un fabbricato in montagna (residenza temporanea) a circa 1200 mt slm devo fare un intervento al manto di copertura esistente in tegole canadesi. In pratica sopra al manto esistente verranno inchiodati dei listelli e fissata della lamiera. Secondo voi è necessaria la relazione legge 10 ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Max 2018-09-08 09:08
salve.
devo sostituire il sistema di riscaldamento di un piccolo appartamento da elettrico (piastre eletriche riscaldanti) a gas (caldaia a condensazione). È necessaria la legge 10?
grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-09-08 12:20
Certo
Se vuole noi ce ne occupiamo, ci contatti pure..
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-09-05 01:37
Salve, sto ristrutturando casa. Vorrei sapere se è obbligatorio il foro per la presa d'aria, alla parete in basso, nella cucina dove sarà usato il gas metano per la cottura dei cibi. L'ingegnere che segue i lavoRi afferma che è superfluo.
Grazie. Erminia
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-09-05 10:05
Ecco l'articolo......www.studiomadera.it/news/226-impianto-gas
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Simone 2018-09-04 22:49
Buonasera Ing. Madera,
devo effettuare una manutenzione straordinaria su un alloggio di circa 80 mq, attualmente dotato di riscaldamento a radiatori alimentati da caldaia a gas. Vorrei rifare l'impianto installando riscaldamento a pavimento, condizionamente e vmc alimentati da pompa di calore: è necessaria la redazione della Legge 10 anche in questo caso o si va in deroga?
Grazie mille
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-09-05 10:25
Certo, se vuole noi ce ne occupiamo.ci contatti per un preventivo
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-09-04 08:00
Buon giorno.. sto comprando da ditta privata un appartamento con impianto di riscaldamento a pavimento,la mia domanda è:
- un impianto a pavimento deve avere i termostati ambiente in ogni stanza?
- C'è una legge che lo dice?
(Chiedo perché il venditore dice che ne va solo uno per tutta la casa)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Maurizio 2018-08-31 17:49
In un appartamento si vuole sostituire caldaia e i termosifoni con dei vertilconvettori elettrici.
La potenza totale installata sarà sotto ai 15 kW.
In questo caso la Legge 10 può non essere prevista?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-08-31 18:52
Si Maurizio, sostituisce due componenti su tre dell'impianto...
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-08-06 14:01
Buongiorno , i costi della relazione possono essere detratti con le spese per agevolazioni fiscali con la voce risparmio energetico o ristrutturazione edilizia ?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-08-07 10:57
Certo,
saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-07-29 17:20
Salve per un edificio storico sito a Bologna di un impianto idronico sono stati sostotuti i terminali e le tubazioni a partire dai collettori ed è stata sostituita una uta per l'aria primaria di pot minore rispetto a quella esistente.....i lavori vengono fatti in regime di manutenzione straordinaria presentando una cila in differita....si deve presentare anche la legge 10? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Vincenzo Madera 2018-07-31 22:51
Si..saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-07-28 10:40
Buongiorno,
per la sostituzione degli infissi, sostituzione di caldaia e tubature impianto di riscaldamento è obbligatoria la legge 10?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-07-28 10:54
Salve,
Infissi no, ma caldaia + tubazioni si!!!
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Bruno 2018-07-26 08:03
Buongiorno a tutti,
qualora l'edificio fosse una piscina telescopica di nuova costruzione, tutte gli aspetti relativi alla Legge 10/91 (verifica trasmittanza, indice di prestazione energetica, fonti rinnovabili...) come si applicano?
Grazie in anticipo per le risposte
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-07-26 12:58
Salve Bruno,
non credo sia fattibile verifcare tali strutture. Ma poi sarebbe riscaldata?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Bruno 2018-07-26 13:31
Si una piscina riscaldata, ma comunque la legge 10/91 non dice nulla in merito
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Madera Ing. Vincenzo 2018-07-26 17:30
Non verrebbe mai verificata!!! Controlli gli ambiti di applicazione del decreto minimi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# claudia 2018-07-24 09:31
Buongiorno, ho acquistato un appartamento che mi appresto a ristrutturare. Per quanto riguarda l'impianto termico manterrò la caldaia a condensazione esistente ed anche i radiatori (aggiungendone uno), ma cambierò le tubazioni dell'impianto perché datate. Ed inoltre cambierò due infissi sui sei presenti. Devo presentare la legge 10? Grazie.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Francesco 2018-07-23 10:47
scusi ma la sostituzione dei serramenti in caso di riqualificazione energetica non è soggetto a L10 come riportato in faq MISE 2016 p.to 2.36, sbaglio? Nel caso debba procedere anche alla sostituzione della caldaia da 35Kw con un'altra a condensazione, sempre a metano, devo fare L10?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-07-23 16:39
Esatto, non era aggiornato.
No, la mera sostituzione di caldaia sotto i 50 kw non necessita di L10 ma solo del progetto
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# dario 2018-07-18 11:56
Buongiorno
cortesemente potrebbe rispondere al mio quesito ? Devo sostituire un vecchio termosifone in ghisa con uno in acciao.RIutilizzo la stessa valvola gia' presente sul vecchio termosifone. Ho diritto alla detrazione del 50 % ? Occorre presentare la SCIA o posso semplicemente pagare con bonifico ?
Grazie per la risposta.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-07-18 14:24
Nessuna scia
se ricade in questo elenco può detrarre altrimenti no: studiomadera.it/.../...
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Matteo 2018-07-11 16:04
Buongiorno,
Le spiego brevemente il contesto.
Durante i lavori in una pratica edilizia già avviata, in cui era stato preventivato il cambio dei serramenti, il proprietario nonchè committente decide di cambiare la caldaia esistente con una di nuova generazione a condensazione di classe A/A+.
Ai fini della detrazione fiscale e ai fini della regolarità nella chiusura della pratica edilzia, occorre redigere Legge 10 e AQE?
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-07-11 16:34
In realtà andrebbe fatto più per i serramenti che per la caldaia. La caldaia solo se cambia combustibile o se ha una potenza maggiore di 50 KW
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Roberto 2018-07-09 12:35
Buongiorno,
per un ampliamento volumetrico di un alloggio inferiore al 20% del volume consentito secondo le tabelle millesimali, il Comune chiede una "relazione tecnica specialistica di progetto ai fini dell'applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica di cui al D. Lgs. n. 192/2005 conforme agli schemi dei nuovi Decreti Interministeriali del 26/06/2005, in vigore dal 1/10/2015, ex art. 3, comma 1, lettera c della L.R. Puglia 14/2009"... Sarebbe l'applicazione della Legge 10?
L'ampliamento è appena del 5,5% e non si tratta di ristrutturazione importante, in quanto la superficie disperdente non aumenta, trattandosi semplicemente della chiusura di un balcone incassato per ricavare un nuovo vano. Come mai mi è stata richiesta questa relazione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-07-09 15:25
Certo, è riqualificazione....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Gina 2018-06-28 17:40
Buonasera, ho un fondo dove non vario la destinazione d'uso, ma devo fare dei lavori di manutenzione straordinaria (tramezzature, chiusura alcune aperture esterne, impianto elettrico, idraulico) per adibirlo a cantina per la lavorazione del vino, siccome sto pensando di ritagliare uno spazio da adibire ad ufficio per la mia azienda, se ci metto uno uno split per riscaldarlo occorre la L. 10? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Alessandro 2018-06-12 21:19
Buonasera Ingegnere,

ho recentemente comprato un appartamento e sono in procinto di ristrutturazione. L'appartamento quando acquistato era riscaldato da termoventilatori alimentati da una stufa a gas. Io vorrei sostituire la stufa a gas e i termoventilatori con una caldaia a condensazione che alimenti o termosifoni o pannelli radianti a pavimento. E' necessario redigere in questo caso la relazione tecnica e depositare la relazione per la legge 10?

Grazie in anticipo per il tempo e i preziosi consigli
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-06-13 08:54
Certo.
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Marco Pusceddu 2018-06-05 16:48
Buonasera Ingegnere, sto realizzando un cambio di un locale commerciale a studio medico odontoiatrico, i lavori da eseguire sono solo tramezzature interne, con realizzazione di impianti, studi medici e bagni, nessuna modifica all'involucro esterno e aperture, abbiamo installato delle pompe di calore (tipo split) negli studi e nella sala d'attesa. La mia domanda è, non avendo modificato l'involucro neanche gli infissi, il calcolo termico è dovuto? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-06-05 20:22
Se avete rifatto l'impianto di riscaldamento o le pompe di calore superano i 12 kw occorre.
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Vi 2018-06-04 17:39
Buonasera,
1. in caso non sia ancora presente il numero di SCIA, in quanto il protocollo è contestuale con la legge 10, inserisco "non presente"?
2. Ad oggi l'immobile è magazzino e sta per diventare abitazione: indico E1 come destinazione? che sarà quella finale
In ultimo, mi è venuto un dubbio, essendo un magazzino privo di impianto di riscaldamento, non devo verficare l'involucro, non è visto come ampliamento, ma solo il nuovo impianto...giusto?
grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-06-04 22:08
Sì per quanto riguarda il numero del documento può ometterlo.

Relativamente alle Verifiche di Legge tenga conto che esse sono connesse al Tipo di Intervento cui il cambio di destinazione d'uso a farsi può essere associato, come precisamente indicato dal MiSE nella FAQ n. 2.8 della serie 'Agosto 2016'.
Pertanto, a titolo esemplificativo: se per il cambio di destinazione d'uso in questione le attività previste che vanno ad incidere sulla prestazione energetica, sono quelle di installazione dell'impianto, può scegliere quale Tipologia di Intervento la 'Riqualificazione: impianto' che non avrà per oggetto l'involucro. Altro discorso per l'ampliamento...Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# rocco 2018-05-29 14:24
Buongiorno Ingegnere,
Il tecnico che segue i miei lavori dice che la relazione legge 10/91 può essere consegnata anche in un secondo momento (essenzialmente non ho ancora dati tecnici sui nuovi serramenti che lui dice che servono). I lavori da fare sono impianto a pavimento con nuova caldaia oltre ad appunto cambio dei serramenti esistenti. Non si rischiano sanzioni?
Grazie per le risposte
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-29 16:00
Ha ragione il suo tecnico.E po, oggi, ahimè è tutto responsabilità del tecnico, quindi non abbia timori...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Pasquale 2018-05-28 08:56
Buongiorno e complimenti per l'articolo che scioglie parecchi dubbi,
mi ritrovo a ristrutturare un appartamento, si tratta di risanamento conservativo, nell'occasione ho intenzione di rifare un pò tutto:
sostituzione infissi, sostituzione di caldaia e termosifoni con PDC aria aria, cappotto su superfici verticali e orizzontali, impianto fotovoltaico.
Avrei due domande la prima riguarda la tempistica, nel senso, quando devo far preparare la relazione ? prima di aver presentato la SCIA oppure anche dopo ?
La seconda è: se nel prosiego dei lavori dovessi avere dei problemi e ad esempio non realizzo il fotovoltaico oppure il cappotto cosa succede ? è l'APE finale ( fatta da un soggetto terzo a quanto ho capito ) che certifica oppure sono tenuto obbligatoriamente a realizzare tutti gli interventi previsti ?
Grazie mille :-)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-28 09:56
Può consegnarla anche dopo.
Deve presentare una variante se modifica qualcosa....
Prima di acquistare l'impianto fotovoltaico Le consiglio la lettura dell'articolo studiomadera.it/.../...
Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-05-21 23:02
Buonasera, quindi per gli infissi mi serve comunque una certificazione dei vecchi e nuovi infissi? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-22 08:28
Da normativa servirebbe...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ste 2018-05-21 12:15
Buonasera,
il mio cliente vuole annettere la cantina all'abitazione adiacente e fornirla di riscaldamento, utilizzando lo stesso generatore.
Devo realizzare la legge 10 per la quota di impianto che realizzo?
grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-21 16:03
In realtà il legislatore ha previsto anche interventi del tipo 'Recupero volumi esistenti precedentemente non climatizzati e cambio di destinazione d'uso con collegamento ad impianto esistente'.
In questo caso le verifiche di legge inerenti H'T e Asol' (che riguardano solo l'involucro e non l'impianto) sono da effettuarsi solo ed esclusivamente sul volume ampliato o recuperato (nel suo caso la sola 'cantina').
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Miriam 2018-05-20 20:45
Salve,
legge 10 per nuovo impianto di riscaldamento (caldaia a metano).
Per l'estivo vogliono installare delle pompe di calore di potenza totale 12 kw.
leggevo dalla normativa che le pompe di calore elettriche o a gas, con Pn utile >12 kW, devono avere una efficienza (EER) non inferiore ai valori riportati alle Tab. da 6 a 9 dell’Appendice B, vanno verificate?
grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-21 12:06
come da lei indicati nel caso di 'Sola Sostituzione di Generatore' in presenza di 'Pompe di Calore' bisogna rispettare i limiti dalla tab.6 alla tab. 9 dell' allegato B.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-05-18 22:54
Salve, il mio termotecnico ha depositato la relazione tecnica per una ristrutturazione prevedendo una caldaia a condensazione e una pompa di calore per acqua calda (per raggiungere la quota di acs prodotta con energia rinnovabile). Io purtroppo non sapendo il funzionamento di questa relazione, credevo fosse solo un conteggio del fabbisogno termico e delle dispersioni della casa.
Ho quindi chiesto di prevedere una pompa di calore per tutto(riscaldamento e acs)
Mi è stato risposto che ormai è stato depositato il tutto e che la variazione comporterebbe una parcella doppia...
(ho già pagato 1500€ per questa cosa)
ma è veramente così?
sembra più un tentativo di dissuasione, so che il termotecnico è "vecchio stampo" e che non ama queste novità, potrebbe essere che sia "ignorante" sull'argomento e che quindi cerchi di liquidare il tutto con la minaccia di un sovrapprezzo...
Cambiare un generatore nella relazione porta tutto questo caos?
Mi sembra inoltre che non ci sia obbligo di relazione tecnica per l'installazione di pompa di calore.
Potrei quindi lasciare la relazione com'è e installare una pompa di calore lo stesso?Potrei averla messa in seguito alla rottura della caldaia...
Chi controlla che effettivamente sia stato installato quello scritto sulla relazione?

Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-19 21:12
Prima di tutto occorre capire gli interventi e se l'opera ricade in riqualificazione o ristrutturazione.
Comunque se cambia il generatore del riscaldamento deve modificare la legge 10 perché deve attenersi a cosa viene indicato all'interno. Non mi chieda di entrare nel merito delle parcelle per correttezza nei confronti del collega.
A controllare è il direttore lavori, non credo si prenda la responsabilità di installare generatori diversi.Le consiglio di trovare un accordo col tecnico. .che non dovrá rifare il lavoro da capo.saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-05-20 16:14
L'opera ricade in ristrutturazione, faccio cappotto, fotovoltaico e sposto una finestra.
La relazione tecnica la devo fare perchè cambio l'impianto di riscaldamento da termosifoni a radiante a pavimento.
E' per questo che secondo me una pompa di calore possa essere la scelta migliore.
La parcella è "a discrezione" vabbe, comunque mi incontrerò con lui per discuterne, in effetti i conti non li deve rifare.
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Vincenzo Madera 2018-05-20 20:30
Purtroppo non ci sono tariffari. Spero si risolva al meglio. Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-05-28 11:37
Ma, visto che ho già una SCIA, posso installare una pompa di calore anzichè una caldaia e fare una variante in corso d'opera? Non eviterei di pagare due volte?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-28 17:23
La variante alla legge 10 la deve pagare...non come il progetto ma deve dfare qualcosina in più
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2018-05-28 08:52
Ho parlato con il termotecnico, a suo dire deve rifare tutto perchè il programma (termus di acca software) non gli permette di cambiare semplicemente il generatore (sostituire caldaia con la pompa di calore)....
A questo punto, è possibile chiedere a qualcun altro di rifare la relazione tecnica(magari a prezzo più contenuto) portando via l'incarico al TT precedente?
Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-28 09:45
Certo che può farlo, pagando la parcella del tecnico per le sole prestazioni realizzate...
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Giorgio 2018-05-10 11:09
Buonasera,
il mio cliente vuole annettere la cantina all'abitazione adiacente e fornirla di riscaldamento, utilizzando lo stesso generatore.
Devo realizzare la legge 10 per la quota di impianto che realizzo?
grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-10 11:47
In realtà il legislatore ha previsto anche interventi del tipo 'Recupero volumi esistenti precedentemente non climatizzati e cambio di destinazione d'uso con collegamento ad impianto esistente'.
In questo caso le verifiche di legge inerenti H'T e Asol' (che riguardano solo l'involucro e non l'impianto) sono da effettuarsi solo ed esclusivamente sul volume ampliato o recuperato (nel suo caso la sola 'cantina').

Eventualmente, per sicurezza, senta anche il parere dell'UTC competente per territorio.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Melo 2018-05-09 19:09
quali schede tecniche devo stampare? Ad esempio il muro che non verifico devo inserirlo in relazione, mentre i vetri che verifico immagino obbligatoriamente.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera Vincenzo 2018-05-10 19:58
Almeno le murature, l'impianto e le schede che aiutano a comprendere.....
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2017-11-16 19:45
Buonasera Ingegnere,
secondo lei come si può "sanare" una pratica, ormai chiusa, di un restauro e risanamento conservativo di un appartamento, dove si è intervenuti nell'impianto (nuova caldaia), mancante della relazione ex legge 10, per la validità del permesso ? Grazie
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera 2017-11-17 10:48
Io contatterei l'ufficio ambiente della regione. Dovrebbe in qualche modo chiedere su come sanare. situazione non semplice. Ci tenga informato.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2017-08-30 12:24
Ho presentato una Dichiarazione ex L.10 per l'apertura di finestre. Mi ha chiamato il tecnico comunale dicendomi che la devo modificare perché ho omesso di inserire nel calcolo una piccola porzione di vetro-mattone...
Ma come lo calcolo il vetro-mattone? Come finestra o come muro?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Madera 2017-08-30 12:26
E' indifferente, basta assegnare la giusta trasmittanza. Fa parte comunque dell'involucro. Per semplicità lo porrei come finestra. Saluti
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Loredana 2017-07-04 16:53
Salve Ingegnere,
è possiible mettere una caldaia nella camera da letto?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Studio Madera 2017-07-04 16:57
Salvo diverse disposizioni locali sanitarie USL/comune, una caldaia a condensazione ( tipo C nel senso che il circuito di combustione è completamente stagno rispetto l'ambiente dove è installato il generatore) è vietata solo in locali a pericolo incendio e box/autorimesse pertanto negli altri tipi di locali l'installazione è consentita.
L'unico problema legato all'emissione del CO in ambiente può avvenire nel caso di assenza di manutenzione periodica dell'apparecchio.
Una raccomandazione può essere di convogliare lo scarico della Valvola di sicurezza per evitare spruzzi di acqua calda.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# "Anonimo" 2017-05-05 13:13
Buongiorno Ingegnere,
ho un impianto esistente senza legge 10, e devo regolarizzarlo. Cosa devo fare? Inoltre la procura chi deve firmarla?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
# Ing. Vincenzo 2017-05-05 13:15
Prima di tutto occorre capire il periodo in cui è stato installato. Detto questo, vedere le normative del tempo, oppure verificarlo con le norme di ora (più stringenti).
La procura è il proprietario a firmarla, o delega qualcuno.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Chi sono: Vincenzo Madera - Ingegnere laureato all'Università degli Studi di Firenze. Dal 2014 co-titolare dello Studio Madera. Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia. Copywriter. Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse, Moca caffè, Bei e Nannini, Novaservice. 

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo