Ristrutturazione bagno: cila per manutenzione straordinaria o ordinaria

La ristrutturazione completa del bagno esistente ricade in manutenzione straordinaria oppure ordinaria. Richiede il deposito di una pratica CILA oppure essendo un'opera in edilizia libera non sono richiesti permessi?

Il glossario delle opere edili di cui al DM 2 marzo 2018. segnala tutte quelle opere per cui non sono richieste autorizzazione o permessi, la cosiddetta "edilizia libera" senza titoli.

Per quanto attiene il rifacimento del bagno, nell'elenco delle opere che non richiedono un professionista, spicca la seguente voce:

"Riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento, sostituzione e integrazione apparecchi sanitari e impianti di scarico e/o messa a norma".

Sembrerebbe che rientrino in tale casistica più che altro gli interventi di sostituzione "puntuali" degli elementi del bagno. Mentre, la ristrutturazione completa del bagno, compresa di demolizione di rivestimenti e pavimentazione e la successiva posa delle nuove tubazioni di adduzione e scarico oltre ai nuovi rivestimenti e sanitari ricada nella manutenzione straordinaria definita dall'art. 6 del Testo Unico sull'Edilizia come:

"le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici...

ristrutturazione bagno permessi manutenzione ordinaria e straordinaria

Obbligo CILA

Secondo l'art 6 bis del Testo Unico sull'Edilizia, quindi, la ristrutturazione completa del bagno, richiede il deposito della Comunicazione di inizio lavori asseverata CILA a firma di un professionista (architetto, ingegnere, geometra o perito). Non è obbligatoria, seppur consigliata, la direzione lavori.

Come ribadito più volte, oggi, la politica di molti comuni, è quella di non far presentare nessuna pratica al cittadino. Purtroppo, siamo in Italia, a te la decisione e il rischio..

Sono obbligatorie le dichiarazioni di conformità degli impianti?

Andando a ristrutturare completamente il servizio igienico, sicuramente l'elettricista e l'idraulico interverranno sugli impianti. Ovviamente, per poter far ciò, all'interno della visura camerale di entrambi deve essere segnalata la possibilità di quest'ultimi di intervenire su tali impianti. Inoltre, al termine dei lavori, dovranno rilasciare la dichiarazione di conformità delle opere eseguite ai sensi del DM 37 del 2008.

Penso possa esserti utile l'articolo sul prezzo della ristrutturazione di un bagno al variare dei mq.

Spero che l'articolo ti sia stato utile, a presto, Vincenzo.

 

 

Accetto la Privacy policy

____________________________

 

CHI SONO?

Ciao, sono Vincenzo e amo tutto ciò che riguarda l’edilizia.

Vincenzo MaderaFin da ragazzo, mio padre Gennaro mi portava sui cantieri. Quell'ambiente fatto di persone umili, gentili e simpatiche mi ha colpito. Proprio per questo motivo, ci passerei intere giornate, bevendo pessimi caffè e ascoltando le strabilianti avventure dei muratori, per poi tornare in studio a scrivere articoli.

Ecco la mia seconda passione. Mai avrei pensato di creare un blog. Eppure, a sorpresa le pagine del mio sito hanno raggiunto picchi di 60.000 volte ogni giorno. Parlo di edilizia, strutture, impianti, energetica e interior design e insieme a mia sorella Rosa portiamo avanti il nostro studio a Firenze.

Spero che, grazie al web, diventeremo amici:

Whatsapp madera facebook  linkedin youtube insta

_________________________________