8 modi economici per risparmiare sul riscaldamento

Interventi e comportamenti che permettono di abbattere la bolletta del riscaldamento in parte suggeriti da Enea e in parte consigliati da me.

 

 

Vediamo un elenco di operazioni che ti permetteranno di abbassare la bolletta del riscaldamento.

Per risparmiare, potresti:

    • realizzare degli investimenti;
    • mantenere dei comportamenti corretti.

Partiamo da quest’ultimi:

Comportamenti da mantenere: riscaldamento esclusivo e centralizzato

    1. Non sparare la temperatura alla ricerca di climi caraibici, bastano 19°C per garantire il comfort in casa tua. Considera che per ogni grado in meno richiesto si risparmia fino al 10% sui consumi. Anche la corretta deumidificazione degli ambienti aumenta notevolmente il comfort.
    2. Evita di coprire i radiatori (o fancoil, o split) con tende o mobili che ostacolano la diffusione del calore. Piuttosto acquista i pannelli riflettenti da inserire tra il muro e il termosifone, costano solo qualche euro.
    3. Questo comportamento mi piace particolarmente: chiudi persiane e tapparelle durante la notte poiché riducono le dispersioni di calore verso l’esterno. Mentre, durante il giorno, anche le tende influenzano e riducono le dispersioni.
    4. Quando cambi l’aria non lasciare le finestre aperte troppo a lungo. Bastano pochi minuti per purificare l’aria in una stanza. L'ottimale sarebbe installare dispositivi di ventilazione meccanica. In pratica, delle ventole che ricambiano l'aria e con il supporto di scambiatori non disperdono il calore.

modi economici per risparmiare sul riscaldamento

Passiamo ora ai potenziali investimenti da realizzare.

Investimenti potenziali

    1. Esegui la manutenzione degli impianti, oltre che per una questione di sicurezza, un sistema ben regolato e pulito, senza incrostazioni di calcare, non concede ulteriori dispersioni rispetto alle fisiologiche. Da fare poco prima della messa in funzione invernale dell'impianto.
    2. Installa le valvole termostatiche sui radiatori che agiscono sulla quantità di calore emessa dal radiatore stesso. Questi dispositivi permettono di ridurre i consumi fino al 20%.

Sono già obbligatorie nei condomini con impianto centralizzato, ma visto il costo, sarebbe una crimine non installarle anche sugli impianti autonomi.

Inoltre, esistono le valvole digitali che permettono di impostare gli orari di apertura e le temperature sia manualmente sulla valvola che da remoto tramite app. Tali dispositivi consentono di accendere il riscaldamento un po’ prima di arrivare a casa dal lavoro, così da mantenerlo spento in nostra assenza ed evitare inutili sprechi.

valvola termostatica

 

Infine, passiamo agli interventi più onerosi:

    1. Ti consiglierei anche di agire sull’involucro di casa tua con un cappotto e di sostituire i vecchi infissi e cassonetti per le tapparelle. Non devi obbligatoriamente intervenire ovunque, ma potresti isolare solo le porzioni più critiche: parete esposte a nord per ripararti dal freddo e quelle esposte a sud per attutire il caldo. Come ti accennavo si tratta di uno degli interventi più onerosi: approfondisci circa i costi. Questi interventi possono, nel complesso, far risparmiare sulle dispersioni di calore fino al 35% individuando e separando a livello “termico” gli ambienti interni riscaldati dagli ambienti interni non riscaldati, e dall’ambiente esterno.cappotto esterno interno muffa
    2. Sostituire parti del tuo sistema di riscaldamento magari con un generatore a condensazione o a pompa di calore, rivedendo le coibentazioni delle tubature e sfruttando i dispositivi di regolazioni della temperatura evoluti.

Ma attenzione, questi ultimi due passaggi devono essere valutati da un professionista perché gli interventi ben progettati possono abbattere i consumi fino al 40%, mentre gli interventi errati possono peggiorare la situazione.

Sei fortunato, tali interventi sono incentivati tramite gli ecobonus.

Detto ciò, spero che l'articolo ti sia stato utile, a presto Vincenzo.

 

Accetto la Privacy policy

____________________________

 

CHI SONO?

Ciao, sono Vincenzo e amo tutto ciò che riguarda l’edilizia.

Vincenzo MaderaFin da ragazzo, mio padre Gennaro mi portava sui cantieri. Quell'ambiente fatto di persone umili, gentili e simpatiche mi ha colpito. Proprio per questo motivo, ci passerei intere giornate, bevendo pessimi caffè e ascoltando le strabilianti avventure dei muratori, per poi tornare in studio a scrivere articoli.

Ecco la mia seconda passione. Mai avrei pensato di creare un blog. Eppure, a sorpresa le pagine del mio sito hanno raggiunto picchi di 60.000 volte ogni giorno. Parlo di edilizia, strutture, impianti, energetica e interior design e insieme a mia sorella Rosa portiamo avanti il nostro studio a Firenze.

Spero che, grazie al web, diventeremo amici:

Whatsapp madera facebook  linkedin youtube insta

_________________________________