MONTASCALA Servoscale: prezzi, detrazione condominio 2018 - 5.0 out of 5 based on 4 votes

Montascale / servoscale: quali sono i prezzi, gli incentivi, bonus abbattimento barriere architettoniche e le relative aliquote della detrazione fiscale IRPEF? Quale IVA viene applicata. Inoltre, indicherò i costi dell'installazione. Infine, chiarirò gli aspetti condominiali (quorum assemblea e diritti del condomino). Il tutto aggiornato al 2018.

MONTASCALA Servoscale Incentivi detrazione iva costi e prezzi

L'acquisto di un montascale potrebbe risultare abbastanza oneroso. Fortunatamente, l'Agenzia delle Entrate, ha messo in campo delle detrazioni fiscali per l'abbattimento delle barriere architettoniche, che in alleggeriscono i costi di questi dispositivi. Ti sarai posto delle domande: qual è il costo del montascale? quali sono gli incentivi? come devo comportarmi in condominio e quali sono i miei diritti?

Se leggerai con attenzione questa guida, risolverai tutti questi dubbi, e qualora te ne fossero rimasti, potrai chiedermi chiarimenti tra i commenti!!

Giustamente lo Stato ha un occhio di riguardo nei confronti dei montascale, sia esso a piattaforma, pedana o a poltroncina, a cingoli o scoiattolo, in quanto è un ausilio meccanico fondamentale per quelle persone che hanno notevoli difficoltà nel salire / scendere le scale. Difatti, risulta essere una delle più comuni soluzioni per l'abbattimento delle barriere architettoniche, per disabili e anziani.

Ma partiamo dall'aspetto che interessa maggiormente i miei clienti, le agevolazioni. E' possibile scegliere tra due possibili opzioni. Vediamo la prima:

Quali sono le agevolazioni IRPEF, riguardanti le spese sanitarie, per i mezzi di ausilio (montascale o servoscale)?

Per le spese finalizzate all'acquisto di mezzi di ausilio, come montascale, servoscale e carrozzine, è riconosciuta una detrazione dall'IRPEF del 19%.

La detrazione può essere fruita, oltre che dal soggetto interessato, anche dal familiare del quale il disabile è fiscalmente a carico. Ricordiamo che una persona si considera fiscalmente a carico di un suo familiare, quando dispone di un reddito complessivo non superiore a 2.840,51 euro.

Per fruire dell'aliquota ridotta, il disabile deve consegnare al venditore, prima dell'acquisto, la seguente documentazione:

  • specifica prescrizione rilasciata dal Medico specialista dell'Asl di appartenenza, dalla quale risulti il collegamento funzionale tra la menomazione e il sussidio tecnico e informatico;

  • certificato, rilasciato dalla competente ASL, attestante l'esistenza di un'invalidità funzionale, rientrante tra le quattro forme ammesse (motoria, visiva, uditiva o del linguaggio), e il carattere permanente della stessa.

Passiamo alla detrazione fiscale più conveniente e su cui focalizzerei l'attenzione:

Quali sono le detrazioni fiscali (Bonus abbattimento barriere architettoniche) per i servoscale / montascale?

Se invece di far passare l'acquisto del montascale come spesa sanitaria, lo riterrai intervento finalizzato all’eliminazione delle barriere architettoniche (bonus ristrutturazioni), potrai usufruire di una detrazione IRPEF del 50%, da calcolare su un importo massimo di 96.000 euro. La detrazione deve essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo, nell'anno in cui è sostenuta la spesa e in quelli successivi.

Complicato? Ora ti spiego: immagina di acquistare un montascale e di spendere 10.000 € per la fornitura e l'installazione. Oggi l'Agenzia delle Entrate restituisce il 50 % in detrazioni irpef. Quindi, l'agenzia, non ti verserà sul conto 5000 € (50% di 10.000) ma te li restituirà scalandole dalle tasse future, in 10 rate annuali. Quindi ogni anno per 10 anni pagherai 5000 € in meno di tasse.

La detrazione non è fruibile contemporaneamente alla detrazione del 19% prevista per le spese sanitarie. Quindi, conviene, senza dubbio, sfruttare la detrazione per l'abbattimento delle barriere architettoniche e non quella per le spese sanitarie!!!!

Quando ti appresterai a pagare il produttore o l'installatore, non pagare in contanti!!!! Occorre pagare il tutto tramite bonifico indicando precise causali. Fortunatamente molte banche hanno predisposto dei bonifici pre-compilati. Sicuramente attraverso la home-banking troverete questo servizio. Altrimenti ti segnalo la corretta dicitura della causale:

Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986 Pagamento fattura n. ___ del ______ a favore di _______________ partita Iva _________________ Beneficiario della detrazione _________ codice fiscale______________

Quando vi sono più soggetti che sostengono la spesa e tutti intendono fruire della detrazione, il bonifico deve riportare il numero di codice fiscale delle persone interessate al beneficio fiscale.

Per le prestazioni di servizi ti dovranno applicare l’aliquota Iva agevolata del 4%, anziché quella ordinaria del 22%.

La detrazione è prevista per interventi sugli immobili effettuati per favorire la mobilità sia interna che esterna del disabile.

Altro tema molto discusso è quello relativo all'installazione del montascale su scale condominiali:

Montascale: come comportarsi nel condominio e quali sono i diritti del disabile?

Premetto che se vorrai fa montare un montascale sulle scale condominiali avrai bisogno dell'approvazioni degli altri condomini, non di tutti ma di una parte di loro. Difatti, i lavori per l'installazione di montascale devono essere approvati con la maggioranza degli intervenuti, purché rappresentino la metà del valore dell’edificio, quindi più di 500 millesimi. 

Quindi per essere approvata la delibera necessiterai di 501 millesimi su 1000 + la maggioranza in numero dei condomini (ad esempio 3 condomini su 5 totali del condominio).

Se riuscirai a raggiungere questa maggioranza, in prima o in seconda convocazione, le spese saranno ripartite fra tutti i condomini, altrimenti il dispositivo può comunque essere installato, ma le spese saranno totalmente a carico del condomino disabile (o di chi ne esercita la tutela).

Occorre precisare che è impossibile realizzare un montascale o ascensore, se queste opere rendano talune parti comuni dell'edificio inservibili all'uso o al godimento anche di un solo condomino. Se ad esempio, installando il dispositivo si riduce eccessivamente l'ingombro della scala, quest'ultimo non potrà essere installato!! La larghezza minima della rampa non potrà essere inferiore a 90 cm!!!

Tutto ciò in quanto la Cassazione, con la sentenza n. 24235/2016, ha deliberato che non è possibile costruire un'innovazione (nel caso specifico un montascale) qualora esso comprometta l'utilizzo di un bene da parte anche di un solo singolo condomino. Il diritto di proprietà, infatti, prevale sul diritto della persona disabile di intervenire sull'edificio, per abbattere le barriere architettoniche.

Quindi, in materia di abbattimento di barriere architettoniche, è  opportuno accertarsi di non arrecare danno – o limitare i diritti - a nessuno dei condomini, pena l'impossibilità di eseguire le opere che ci aiuteranno a vivere meglio. 

Infine, di solito, la pratica edilizia da presentare in comune per l'installazione di un montascale a cingoli è la CILA, Comunicazione Inizio Lavori, asseverata da un tecnico, geometra, architetto o ingegnere. Questo però dipende da cosa ha prescritto il regolamento edilizio comunale e le leggi regionali. Se vuoi approfondire ti consiglio l'articolo: pratica CILA.

Vorrei concludere indicando i prezzi di mercato di questi dispositivi:

Qual è il costo/prezzo per la fornitura e installazione dei montascale?

Come potrai immaginarti, il montascale è un dispositivo abbastanza costoso, ma, vista la sua funzione fondamentale per chi ha problemi nell'affrontare la salita delle scale, è un ottimo investimento.

Il mio consiglio è quello di chiedere più preventivi e cercare le recensioni e le offerte su internet delle ditte fornitrici.

Per facilitarti nella scelta, ho scritto un articolo sulle migliori marche di montascale / servoscale basate sulle recensioni postate dai forum di internet e sulla mia esperienza: clicca qui per leggerlo.

Darti un prezzo puntuale è un compito abbastanza complesso, in quanto il costo può variare in base a:

  • posizione di installazione: interno o esterno abitazione.

  • Andamento delle scale: costo maggiore se curvilineo, anziché dritto.

  • Lunghezza della rampa.

  • Caratteristiche intrinseche del dispositivo: comandi (manuali o analogici), velocità, portata.

Quello che potrei indicarti è un range di prezzi. Questi dispositivi partono da 4.000 € fino a raggiungere i 15.000 euro per i tratti più lunghi e tortuosi e le tecnologie più avanzate. Potreste optare anche per l'usato o il noleggio, ma testate prima il dispositivo e chiedete una garanzia!!!

tags: Roma, Milano, Firenze, Torino, Brescia, Verona, Palermo, Napoli, Padova, Rimini, Bologna, Bergamo.

Normativa di riferimento per i montascale.

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

annoyingbanner

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

madera fb