Modello contestazione lavori edili e risarcimento del danno

Modello di contestazione da parte del committente e del direttore lavori per interventi, relativi ad appalti privati, non eseguiti a regola d'arte. Lettera per il risarcimento del danno, lavori edili ed impiantistici. 

Modello contestazione lavori impresa direzione lavori appalti privati

Come saprai, per poter beneficiare delle garanzie offerte dal codice civile dovrai segnalare repentinamente eventuali vizi e difformità nella realizzazione delle opere edili / impiantistiche.

Questo per poter richiedere all'impresa, all'elettricista e/o all'idraulico di sistemare a proprie spese i difetti e chiedere eventuali danni dovuti al rispristino o al mancato uso dell'appartamento. Se non facessi ciò, purtroppo dovresti sobbarcarti le spese per la sistemazione dei difetti in prima persona.

Come fare?

Segnalazione dei difetti

Il primo passo da realizzare è affidarti ad un professionista, come il direttore lavori che sta gestendo il tuo cantiere oppure un avvocato.

Ricordati che hai a disposizione sessanta giorni dalla scoperta del difetto per denunciare il difetto all'impresa. Ma tutto ciò non può comunque avvenire dopo due anni dalla conclusione dell'opera. Addirittura entro 10 anni, qualora l'opera, per vizio del suolo o per difetto della costruzione, rovinasse in tutto o in parte, oppure presentasse evidente pericolo di rovina o gravi difetti. Per approfondire, ti consiglio l'articolo ad hoc.

Conscio di ciò, dovrai segnalare per iscritto all'appaltatore il vizio e intimargli l'eliminazione tramite PEC oppure raccomandata con ricevuta di ritorno.

Ma Vediamo un esempio di lettera di contestazione:

Lettera di contestazione

Data __/__/20__


Via pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

o raccomandata A/R

Spett.le impresa edile_____________________

Via __________ Firenze FI

 

Oggetto: Contratto di appalto del __/__/20__ – contestazione opere.

Nella mia qualità di committente dei lavori di cui al contratto d’appalto in oggetto, scrivo per rappresentarVi quanto segue.

In data __/__/20__ mi recavo presso il cantiere di Via ______________, ____________ al fine di verificare lo svolgimento dei lavori.

Nell’occasione rilevavo personalmente (ovvero il direttore dei lavori,_____________, mi segnalava) che l’esecuzione di intonaci, rasature e verniciature, lavorazioni presenti nel computo metrico allegato al contratto di appalto in oggetto, mostra notevoli difetti e gravi carenze, visibili ad occhio nudo.

In particolare, in tutti gli ambienti oggetto di intervento, le stuccature sono evidenti, è palese l’assenza di carteggiatura tramite carta abrasiva, addirittura sono tuttora visibili i segni di passaggio della spatola.

Da sottolineare le inesattezze d'angolo, l'assenza di planarità e verticalità, anche su murature realizzate ex-novo.

A concludere il quadro, da alcune verniciature eseguite è ben visibile la pennellata, indice di un errato mix dei componenti.

Gli interventi sulle porzioni esterne di muratura presentano una situazione ancora più preoccupante, con intonaci rigonfiati e vernici distaccate.

Sottolineo inoltre come, all’interno del computo metrico con indicazione dei prezzi unitari da parte dell’impresa _________________, fosse presenta la rasatura dei nuovi intonaci e sul 50% dell’intero appartamento “sino ad aver il supporto a perfetta regola d’arte”.

Da tutto quanto sopra, quindi emerge con estrema chiarezza e nettezza il grave inadempimento da parte dell'impresa al contratto d’appalto del __/__/20__.

Con la presente, nel contestare all’impresa edile tutti i gravi vizi e difetti all’esecuzione delle opere, visto il disposto di cui all’art. 1662, comma 2, c.c., invito codesta Impresa, nella sua qualità di appaltatore dei lavori in oggetto, a voler provvedere alla eliminazione dei sopra descritti difetti entro la data del _________________;

In caso negativo, comunico sin da ora che non esisterò a tutelare i miei diritti dinanzi alle sedi Competenti.

La presente vale quale messa in mora, quale atto interruttivo della prescrizione e ad ogni effetto di legge.

In allegato una parte della documentazione fotografica disponibile;

Distinti saluti.

Oggetto della contestazione

L'oggetto della contestazione potrebbe essere l'errata posa dell'impianto elettrico; delle piastrelle e della pavimentazione e del battiscopa, dell'impianto di riscaldamento o idrico, del massetto, della guaina impermeabilizzante, dell'isolante termico, del solaio, del parquet, del cartongesso, della cucina, dei sanitari, delle porte e delle finestre ecc.

Spero che l'articolo ti sia stato utile. Con l'occasione ti segnalo l'articolo sulla garanzia nel caso di lavori edili / impiantistici. A presto, Vincenzo.

 

Accetto Informativa sulla privacy

____________________________

 

CHI SONO?

Ciao, sono Vincenzo e amo tutto ciò che riguarda l’edilizia.

Vincenzo MaderaFin da ragazzo, mio padre Gennaro mi portava sui cantieri. Quell'ambiente fatto di persone umili, gentili e simpatiche mi ha colpito. Proprio per questo motivo, ci passerei intere giornate, bevendo pessimi caffè e ascoltando le strabilianti avventure dei muratori, per poi tornare in studio a scrivere articoli.

Ecco la mia seconda passione. Mai avrei pensato di creare un blog. Eppure, a sorpresa le pagine del mio sito vengono lette circa 60.000 volte ogni giorno. Parlo di edilizia, strutture, impianti, energetica e interior design.

Spero che, grazie al web, diventeremo amici:

facebook  linkedin youtube insta

_________________________________