Colla per piastrelle: migliore marca con caratteristiche e prezzi

Qual è la migliore colla per pavimenti, piastrelle e rivestimenti secondo i muratori con i relativi prezzi e caratteristiche.

migliore marca di colla per rivestimenti piastrelle Madera Vincenzo

Le colle presenti in commercio ci permettono di incollare, con ottimi risultati, ogni tipo di rivestimento. Bassi spessori, grandi formati, hanno pensato a tutto.  

Possono essere utilizzati per fissare piastrelle in grès porcellanato o laminato, ceramica, marmo, pietre naturali, mosaici vetrosi, piastrelle di vetro, cotto e klinker.

Prima di segnalarti la migliore marca, dovrai scegliere le perfomances della colla. 

Caratteristiche delle colle in commercio:

Quando andrai a scegliere la colla dovrai prestare particolare attenzione alle lettere che troverai sul sacco. Non cambiano da prodotto a prodotto, in quanto, sono standard e rispettano la norma EN 12004. In particolare, in base alla composizione chimica, potresti trovare sulle confezioni le lettere C, D e R che indicano:

  • Adesivi cementizi C
  • Adesivi in dispersione (pasta) D
  • Adesivi reattivi R

     

Per la classe di prestazione, potrai avere due numeri:

  • Aderenza normale 1
  • Aderenza migliorata 2

Per il gres, dovrai scegliere delle colle ad aderenza migliorata. Mentre, per le piastrelle in monocottura o bicottura, potresti anche optare per una colla C1, purché i formati non siano grandi.

Infine, postreti aver bisogno di ulteriori caratteristiche della colla, indicate con le seguenti lettere:

  • Presa rapida F
  • Resistenza allo scivolamento T
  • Tempo aperto prolungato E
  • Deformabilità S1 o Alta deformabilità S2

Se posi le piastrelle sopra un altro rivestimento è fondamentale la lettere T, per conferire la resistenza allo scivolamento.

La E indica un tempo di presa e indurimento compreso tra i 45 e i 60 minuti. Il posatore avrà un maggior intervallo per lavorare la colla.  

La deformabilità è importante per sopperire le irregolarità del sottofondo e delle piastrelle. Fondamentale per i grandi formati. In genere, con la colla si riescono a livellare spessori dai 2 ai 15 mm.

Facciamo un esempio. Potresti propendere per un sacco di colla C2TE S1, cioè un adesivo cementizio ad aderenza migliorata con un tempo di presa lungo e deformabile. Se scegli questo tipo di colla non puoi sicuramente sbagliare, ma spenderai qualcosina in più.

A proposito di spendere, quali sono i prezzi?

Un sacco di colla da 25 Kg, a seconda delle caratteristiche, va dai 10 € ai 30 €.  La resa di un sacco si aggira attorno ai 6 metri quadri di pavimento o rivestimento.

Ma qual è la migliore colla del mercato?

Per essere il più imparziale possibile, chiedo sempre a chi adopera questi prodotti quotidianamente. Oltre agli operai delle imprese che lavorano sui miei cantieri, sfrutto Facebook e i forum del web. In particolare, i gruppi "Muratori", "Cresciuti a pane & malta" e "Muratori e carpentieri" mi regalano sempre gioie.

Alla mia domanda generica su quale colla è la migliore, gli addetti ai lavori tramite il sondaggio mi hanno risposto:

1. H40 No limits Kerakoll (55 %)

2. Mapei ( isolastic, p9, Keraflex maxi) (18%)

3. Ap 59 Fassa Bortolo (12%)

4. Webercoll Weber Saint Gobein (6%)

5. Technokolla (3%)

Il restante 6 % se lo spartiscono: Nanolight PCI, Seygrip, Vinavil, CerCol F20, Adesil Extra 30 e Index Flexbond.

Molto interessanti sono anche i commenti: H40 della Kerakoll va per la maggiore. Tuttavia il costo, in alcuni casi, porta i muratori a propendere per P9 della Mapei o Webercoll della Saint Gobein.

Ad esempio, Luigi consiglia: "Mapei, dopo ci vuole la dinamite per togliere le piastrelle". Secondo Marco, il top è il kerabond con l isolastic: "se stacchi una piastrella, porti via anche il massetto." Vincenzo usa H40 della Kerakoll che: "costa un pò di più, ma è favolosa."

Gerardo: "La mapei p9 va benissimo per qualsiasi formato e qualsiasi materiale. Eterna e non costa molto."

Marco:  "H40 tutta la vita. Su grandi formati, se impastata correttamente, non cola. Weber è un buon compromesso, qualità prezzo"

Spero che l'articolo ti sia stato utile. Vincenzo

Aggiungi commento


Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Chi sono: Vincenzo Madera - Ingegnere laureato all'Università degli Studi di Firenze. Dal 2014 co-titolare dello Studio Madera. Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia. Copywriter. Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse, Moca caffè, Bei e Nannini, Novaservice. 

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo