IMPIANTI A BIOMASSA - cos'è, costo, vantaggi e svantaggi 2018 - 5.0 out of 5 based on 2 votes

IMPIANTI A BIOMASSA legnosa - cos'è, costo, vantaggi e svantaggi della piccola taglia.

caldaia a biomassa costo vantaggi

La definizione di biomassa è: frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti organismi viventi (vegetali o animali) e destinati a fini energetici. Sono da escludere tra le biomasse, i combustibili fossili (carbone, petrolio, gas naturale) e i loro derivati, quali per esempio le materie plastiche. 

Le biomasse sono una delle fonti rinnovabili maggiormente disponibili sul nostro pianeta.

Le centrali a biomasse solide (legno, cippato, paglia, ecc), sono impianti tradizionali con forno di combustione, caldaia che alimenta una turbina a vapore accoppiata ad un generatore;

Nella figura abbiamo il processo  che subisce il legno all'interno del forno di combustione.processo di combustionelegna e biomassa

Vantaggi dell'impianto a biomassa:

La biomassa rappresenta un immenso giacimento energetico, potenzialmente in grado di sostituire i tradizionali combustibili fossili, presentando inoltre svariati vantaggi.

  • ridotto impatto ambientale: il legno è sottoposto a combustione, il legno è sottoposto a combustione, restituisce in atmosfera la quantità di anidride carbonica che aveva, nel corso della propria vita, fissato. Questa stessa quantità potrà essere assimilata, a sua volta, da altri organismi vegetali. Perciò il bilancio dell’anidride carbonica, a differenza di quanto avviene per i combustibili fossili, è di perfetto pareggio. Vedi la migliore legna da ardere
  • facilità di reperimento e prezzi più contenuti rispetto alle altre fonti energetiche. E' esente da imposte, contrariamente a quanto avviene per i combustibili fossili.

Svantaggi dell'impianto a biomassa:

  • procedure di autorizzazione, spesso troppo lente e complicate

  • necessario un sistema di gestione per rifornirsi di biomassa 

  • bassa densità energetica per cui, a parità di energia prodotta, implica un maggiore ingombro e peso, se confrontata ai tradizionali combustibili fossili. Questo si traduce in un maggior impegno di mezzi di trasporto e in una più onerosa movimentazione. Difatti la legna è caratterizzata da un basso potere calorifero. Il "potere calorifico" (kj/kg o kcal/kg o Kwh/kg; j=w/s) esprime la quantità massima di calore che si può ricavare dalla combustione completa di 1 kg di sostanza combustibile (o 1 m3 di gas) a 0 °C e 1 atm.potere calorifero legna metano gpl elettricità biomassa

Come si evince dalla tabella, il legno, seppur con potere calorifico peggiore rispetto alle altre fonti, ha un costo nettamente inferiore.

  • costo d’investimento iniziale dell’impianto che non è certo trascurabile

Qual è il costo prezzo di un impianto a biomassa? Migliori marche

Il tempo di ritorno dell’investimento, a seconda della tecnologia adottata della scala dell’intervento (riscaldamento domestico, collettivo e teleriscaldamento) e del livello di consumo, è normalmente fissato a 15 anni.

Il costo delle caldaie a biomassa di piccola taglia sono circa:

 Marca
Potenza kw
Prezzo  €
 D’alessandro CSA 45
 45
 6.100
 Magikfire 50
 40
4.500
 TEkna hydro girolami
 28
 4.200

 

Migliori marche di generatori per grossi tagli (da 150 KW a 1700 KW): Viessmann;

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

annoyingbanner

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

madera fb