Certificato di destinazione urbanistica: che cos'è, quando serve e qual è il costo.Certificato di destinazione urbanistica: che cos'è, quando serve e qual è il costo.

Che cos'è il certificato di destinazione urbanistica e quando serve?

Il certificato di destinazione urbanistica è un documento che contiene tutte le prescrizioni urbanistiche relative ad un'area o ad un immobile (Piano di Governo del Territorio - PGT, Piani attuativi in vigore, vincoli esistenti, ecc.). La richiesta può essere effettuata dai proprietari o acquirenti dell’area in questione, dai notai, dai tecnici incaricati, dagli eredi e qualsiasi altra persona interessata.

Secondo il testo Unico dell'edilizia (articolo 30 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380), questo tipo di certificato occorre:

  • quando si stipula un atto pubblico di compravendita, di divisione o di donazione avente ad oggetto un terreno, che non sia pertinenza di un edificio, qualsiasi sia la sua superficie;

  • quando si stipula un atto pubblico di compravendita, di divisione o di donazione avente ad oggetto un terreno, che costituisce pertinenza di un edificio censito al nuovo catasto edilizio urbano, se di superficie uguale o superiore a 5.000 m2.

Per le successioni non è richiesto il CDU: gli eredi, mediante autocertificazione da rendere direttamente all’Agenzia delle Entrate, dovranno dichiarare il valore del terreno.

Il certificato di destinazione urbanistica deve essere rilasciato dal dirigente o responsabile del competente Ufficio comunale entro il termine perentorio di trenta giorni dalla presentazione della relativa domanda. Esso conserva validità per un anno dalla data di rilascio se, per dichiarazione dell'alienante o di uno dei condividenti, non siano intervenute modificazioni degli strumenti urbanistici.

In caso di mancato rilascio del suddetto certificato nel termine previsto, esso può essere sostituito da una dichiarazione dell'alienante o di uno dei condividenti, attestante l'avvenuta presentazione della domanda, nonché la destinazione urbanistica dei terreni secondo gli strumenti urbanistici vigenti o adottati, ovvero l'inesistenza di questi, ovvero la prescrizione, da parte dello strumento urbanistico generale approvato, di strumenti attuativi. Il legislatore ha ritenuto sufficiente una dichiarazione di parte che, quanto alle prescrizioni, si limiti ad indicare la destinazione urbanistica dei terreni.

Qual è il costo del certificato di destinazione urbanistica?

Il costo del certificato di destinazione urbanistica è dato da:

  • due marche da bollo da 16 €, la prima da presentare con la domanda, mentre la seconda alla consegna del certificato (a seconda che si paghi o meno presso l’ufficio di consegna). Si ricorda inoltre che, se il certificato supera le quattro pagine, occorrono ulteriori marche da bollo. È richiesta una marca ogni quattro pagine;

  • diritti di segreteria, che dipendono dal Comune nel quale viene fatta richiesta.

La richiesta e il certificato di destinazione urbanistica sono quindi soggetti all'imposta di bollo. Tuttavia, quando il certificato è richiesto ad “uso successione”, sia la richiesta che il certificato potranno essere in carta libera.

La domanda per ottenere il certificato di destinazione urbanistica può essere presentata seguendo due differenti modalità:

  • telematica, utilizzando lo sportello telematico;

  • cartacea, consegnando i moduli compilati allo Sportello Unico dell’Ufficio Protocollo Generale.

Inoltre, vanno allegati estratto di mappa in originale (in copia se avvallato da tecnico abilitato alla firma) ed estratto di P.R.G. con velatura delle particelle richieste.

Lo studio Madera, richiede e preleva certificati di destinazione d'uso. Ci richieda maggiori informazioni.

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo