In questa breve guida daremo dei principi generali su come aprire un agriturismo. Definizioni, chi può aprirlo e le caratteristiche generali che deve avere questa attività.image001

Essendo materia di competenza esclusivamente regionale, ogni imprenditore agricolo dovrà rifarsi alle prescrizioni regionali. Daremo comunque indicazioni a carattere generali sulla tematica.

Cos'è un agriturismo e chi può aprirlo?

Per attività' agrituristiche si intendono le attività' di ricezione e ospitalità esercitate dagli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice civile, anche nella forma di società' di capitali o di persone, oppure associati fra loro, attraverso l'utilizzazione della propria azienda in rapporto di connessione con le attività di coltivazione del fondo, di silvicoltura e dell’allevamento di animali.

Nata per favorire la multifunzionalità in azienda, si è poi sviluppata per dare sostentamento e "by-passare" in maniera quasi lecita l’attività alberghiera come agriturismo.

Brutto denunciare questo fenomeno, ma lo voglio segnalare, poiché questo va a scapito di tanti bravi imprenditori che invece lavorano seriamente.

Quali caratteristiche deve avere l'agriturismo?

Requisito principale è il possedimento di un'azienda agricola, in proprietà, usufrutto, affitto, comodato, o per altro valido titolo.
Deve trattarsi di azienda in esercizio; quindi con fondi coltivati o animali allevati o comunque deve essere predisposto un piano congiunto delle attività, sia agrituristiche che di coltivazione, allevamento o silvicoltura.

Per fare agriturismo la maggior parte del reddito deve derivare dall’attività agricola e non da quella agrituristica, deve essere complementare all’attività agricola.

L’attività agrituristica può somministrare bevande e cibi prodotti direttamente dalla propria azienda o dalle limitrofe, non acquistati al supermercato.

L’ospitalità è limitata a 12 posti letto, poi furbescamente molte aziende mettono nei loro siti 12 stanze, ma non è regolare, il disciplinare parla chiaro, anzi esorterei le autorità a prestare attenzione in tal senso, poiché se i letti sono doppi, in questo caso si esce fuori parametro. Soprattutto se i prezzi imposti sono di tipo alberghiero. Altra caratteristica, i prezzi offerti devono essere competitivi e non alberghieri. Quando i prezzi per notte superano i cento euro, forse si parla di prezzi alberghieri e non più agrituristici, anche se ci sono offerte di qualità.

Inoltre, per quanto riguarda la somministrazione di cibi e bevande, il posto coperto non può superare i 60 coperti per eventi eccezionali.

Ovviamente vanno rispettate le normative igienico-sanitarie e gli Agriturismi devono essere iscritti in un apposito albo.

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo