Consolidamento FONDAZIONI, metodi, costo, opinioni e prezzi 2018 - 5.0 out of 5 based on 5 votes

Consolidamento fondazioni: principali metodologie con opinioni, costi e prezzi aggiornati al 2018. Iniezioni con resine e micropali.

consolidamento fondazioni tecniche prezzi

Il consolidamento delle fondazioni è un'operazione rientrante nella manutenzione straordinaria, realizzata attraverso la pratica edilizia SCIA, che deve rispettare prescrizioni di tipo sismico e strutturale. Oltre alla Scia, occorre depositare, presso il genio civile, la pratica strutturale.

L’intervento di rinforzo sulle fondazioni o sul terreno sottostante è necessario quando il carico che sollecita le fondamenta è maggiore della capacità portante del terreno. 

Le parti murarie delle fondazioni possono degradarsi per effetto dell’acqua dei fiumi, del mare o dell’acqua interstiziale, del gelo, di agenti chimici e biologici contenuti nel terreno o per carico ciclico. Inoltre, se è in corso una frana, le fondazioni subiscono movimenti e distorsioni che possono danneggiarle.

Fra le cause di origine naturale, le più frequenti sono: il degrado dei materiali (malte, pietrame, mattoni, legno, etc..), le frane e i terremoti. Fra le cause di origine antropica le più frequenti sono: l’abbassamento delle falde acquifere per emungimento da pozzi o periodi siccitosi; l’innalzamento delle falde acquifere, per abbandono del loro sfruttamento; l’oscillazione del livello dei corsi d’acqua, che si ripercuotono sulle falde acquifere; scavi in superficie o in galleria, in prossimità dell'immobile; le ristrutturazioni, sopraelevazioni e/o i cambi di destinazione d’uso, cui conseguono alterazioni dell’assetto statico e dei carichi in fondazione; le vibrazioni da traffico o da lavorazioni.

Analisi preliminari: indagini

Per prima cosa è importante eseguire un'attenta analisi del quadro fessurativo. La formazione di crepe potrebbe essere indice di problematiche di questo tipo: vediamo come interpretarle.

Le lesioni verticali di trazione ed inclinate di taglio sono dovute a cedimenti differenziali del terreno. La loro disposizione indica se la deformata del terreno è concava (Figura b) o convessa (Figure a e c). Le lesioni orizzontali invece possono essere riferite quasi esclusivamente a movimenti verticali del terreno, spesso dovuti a ritiro, oppure a riduzione di volume, di terreni coesivi per diminuzione del contenuto in acqua (Figura d).

Successivamente e prima di scegliere come intervenire, occorre realizzare le indagini geotecniche (es. carotaggi), volte alla determinazione della successione stratigrafica e delle proprietà fisico meccaniche dei terreni. Una volta ricostruita la stratigrafia del terreno si valutano i vari tipi di soluzione da adottare:

Consolidamento tramite micropali:

Questa tecnica (palificazione) ha lo scopo di approfondire la quota di trasmissione del carico per raggiungere strati di terreno con migliori caratteristiche di resistenza e/o di rigidezza (sottofondazioni). L'inserimento nel terreno di elementi strutturali (pali, micropali, ancoraggi, sottofondazioni, etc..), modifica la distribuzione delle tensioni nel sottosuolo, trasferendo parte dei carichi a strati di terreno più rigidi e resistenti.

Se adottata, deve tenere in considerazione alcune criticità che si possono presentare, come  la capacità portante della connessione micropalo-terreno, che è funzione sia della resistenza all'aderenza che si oppone allo scorrimento relativo tra palo e fondazione, sia della lunghezza di ancoraggio. Il valore di suddetta resistenza potrebbe risultare incerto, se il riempimento della boiacca non fosse adeguato e la lunghezza di ancoraggio non sufficiente.

I pali, preferibilmente, devono essere infissi mediante un moto rotatorio, anziché di percussione, al fine di evitare danneggiamenti alla struttura esistente.  Il costo varia dai 60 euro ai 105 euro al metro a seconda del terreno. La lunghezza di infissione varia a seconda delle caratteristiche del terreno.

Iniezioni nel terreno di resine e di malte cementizie (jet grouting):

Tecnica di consolidamento che si è sviluppata ed evoluta nell’ultimo ventennio, che può essere applicata singolarmente o in abbinamento alla tecnologia dei micropali o dei tiranti.

La fase esecutiva prevede la realizzazione di una serie di fori, aventi diametro variabile da 18 a 26 millimetri, che attraversano verticalmente la fondazione. Per reazione chimica il prodotto si espande, passando dallo stato liquido a quello solido e creando uno strato sottofondale di elevata resistenza alla compressione.

Solitamente sono impiegate resine espandenti, ovvero una volta iniettate sotto il piano fondale aumentano il proprio volume andando a colmare le cavità ed interferendo sulle pressioni interne al terreno. Il metodo dell’iniezione nel terreno ha avuto un certo seguito, grazie anche alla modesta invasività con cui viene applicato. Le problematiche connesse sono il più delle volte legate alla conoscenza sia del sito sia delle caratteristiche chimico fisiche del terreno. Infatti, la medesima soluzione applicata su terreni fondali diversi può portare a risultati differenti in termini temporali immediati o differenti. È quindi fondamentale avere una valutazione circa l’iniettabilità del terreno, nonché la durabilità e le profondità che si riuscirebbero a raggiungere. Se realizzato da inesperti potrebbe peggiorare il danno o trasferire il problema agli immobili vicini.

I costi si aggirano intorno ai 1200 euro/ml di fondazione trattata, con fori per iniezioni a distanza di circa 1 m (fino a 7-8 metri di profondità), a cui bisogna aggiungere circa 2-3000 euro per l'allestimento del cantiere. 

Considerazioni: in presenza di una falda acquifera superficiale, specialmente in terreni permeabili (sabbie ghiaiose, ghiaie con sabbie, etc), bisogna prestare attenzione alla presa delle resine, mentre nei terreni da mediamente compressibili a molto compressibili, ossia con scarse caratteristiche geotecniche, le resine hanno efficacia nulla.

Sicuramente è una tra le migliori soluzioni ingegneristiche. I prezzi sono da ritenersi indicativi. Fortunatamente, oggi, il web permette di avere preventivi in pochi minuti e senza impegno.

Tags: consolidamento fondazione, resina poliuretanica espandente, rinforzare fondamenta di una casa, fai da te, toscana, emilia romagna, muratura, pdf, leomac, fondazioni continue, sottofondazioni, systab, fondamenta

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

annoyingbanner

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

madera fb