migliore caldaia a metano guida marche sceltaCaldaie autonome a gas metano 2018: guida completa su come sceglierle e sulle migliori marche sul mercato. Tipologie, impianti ad alta e bassa temperatura, costo e prezzi, consumo e potenza di una caldaia.

Per tutto il 2018 è stata proprogato il bonus fiscale (detrazioni irpef, risparmio energetico) per l’installazione di caldaie a condensazione  con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto (la detrazione non spetta se si installano caldaie con efficienza inferiore alla classe A) al 50% e non più del 65% Resta al 65% per gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII. Vediamo quali aspetti considerare nella scelta del tipo di caldaia e impianto.

Quali sono le principali tipologie di caldaia?

Le caldaie possono essere categorizzate in base a:
    • Combustibile utilizzato per creare calore: metano, il gpl, il gasolio, la legna o pellet (biomassa). Il metano è sicuramente il più utilizzato. Il GPL, la biomassa o il gasolio vengono utilizzati quando le condotte del metano non raggiungono l'abitazione. Ad esempio:piccoli centri urbani e in campagna.
    • Potenza termica che riescono a restituire: le caldaie di casa hanno potenze tra i 26 kw e i 35 kw per gli appartamenti più grandi;
    • tecnologia di scambio. Lo sfruttamento del calore liberato dalla combustione prodotta in una caldaia avviene mediante il suo trasferimento dai fumi di combustione al fluido termovettore. La temperatura dei fumi all’uscita della caldaia è quindi indicativa della “bontà” del processo, ovvero del rendimento dell’impianto.
    • tipo di tiraggio: a camera stagna con tiraggio forzato prelevano ed espellono aria all’esterno, mentre il tipo detto a camera aperta con canna fumaria a tiraggio naturale preleva l’aria dall’ambiente interno (ormai in disuso).
Lle caldaie più utilizzate nelle abitazioni sono quelle murali, installate a muro, ed in particolare quelle a condensazione, di maggior costo ma che a fronte del risparmio successivo risultano sicuramente convenienti. Difatti, la tecnologia, al fine di ottenere il massimo rendimento, riutilizza il fluido per la produzione di calore ulteriore e permette una diffusione prolungata del riscaldamento a costi inferiori.
Di seguito alcune fra le più frequenti domande di chiarimento sugli impianti di riscaldamento:

Quando scegliere le caldaie a gas e quando quelle elettriche?

Le caldaie elettriche, a differenza di quelle a gas, non mettono in atto la combustione, quindi ecologicamente più efficienti.  Il costo di esercizio però è notevolmente superiore rispetto al metano.
Vengono utilizzate quando è difficoltosa o impossibile l’installazione di canne fumarie (vedi approfondimento) o quando si abbina all’apparecchiatura un impianto fotovoltaico.

Termosifoni, riscaldamento a pavimento o ventilconvettori: quali scegliere in base alle esigenze?

Gli impianti ad alta temperatura sono quelli tradizionali con radiatori, termosifoni, termoarredi e ventilconvettori. Con questi impianti sono necessarie caldaie ad alta temperatura in cui l'acqua della rete di distribuzione si trova ad una temperatura tra i 70 e 80 C°. Gli impianti a bassa temperatura sono quelli con il riscaldamento a pavimento o con pannelli radianti, in questi casi la caldaia funziona a bassa temperatura con l'acqua dell'impianto che non supera i 45 C°. Le caldaie a condensazione fino a qualche anno fa erano considerate compatibili solo con gli impianti a bassa temperatura ma attualmente esistono caldaie a condensazione specifiche per le alte temperature che raggiungono una grande efficienza energetica.

Quanto costa installare una caldaia a metano?

Le caldaie a gas metano o gpl hanno un prezzo che oscilla fra 500 e 2000 euro in base al modello e al marchio stesso vale per le caldaie a pellet, mentre quelle a condensazione costano di più e possono arrivare anche a 4000 euro, con la differenza che possono abbattere la spesa della bolletta gas anche fino al 30%. Al costo del prodotto vanno aggiunte le spese per la manodopera, che possono andare da 250 a 500 euro.

Quanto consumano mediamente le caldaie?

Il costo del gas prodotto da una caldaia domestica a metano si aggira attorno agli 0,70-0,90 euro/mc in base al fornitore e alla quantità di consumo. Una recente indagine Istat ha rivelato che per un’abitazione dotata di caldaia a metano si spendono in media 1.000 euro l’anno. Per le caldaie a gasolio il prezzo del riscaldamento si aggira attorno ad 1,50 euro/ litro (spesa media annua famigliare 1.400 euro), mentre il costo del pellet si aggira sui 4,5-5,0 euro per un sacco da 15 kg, pari a 0,30-0,33 euro/kg (spesa annua famigliare 450 euro circa). 

Quale potenza deve avere la caldaia?

La potenza della caldaia deve essere scelta in base alle dimensioni dell’appartamento. Per un calcolo preciso dovrebbero essere utilizzati i metri cubi dell’abitazione per determinare esattamente la potenza necessaria, ma le potenze disponibili sono già determinate in base ai modelli di caldaia per tanto è molto difficile che la potenza calcolata corrisponda esattamente a quella di una caldaia in vendita. Spesso, non tutti i locali di un’abitazione sono riscaldati (veranda, sottotetto, garage, ripostiglio, lavanderia, vano scala, ecc.), per cui non si deve considerare la superficie reale ma solo quella dei locali riscaldati, tale superficie è definita come Superficie effettiva (Se). l fabbisogno di calore specifico è un valore approssimativo che è fissato a 0,05 kW/mc 
 Ne deriva che moltiplicando il fabbisogno per i mc di abitazione otteniamo il fabbisogno complessivo e quindi la potenza richiesta alla caldaia.

Quali sono le marche delle caldaie migliori e più affidabili?

Tra le migliori marche annotiamo la Vaillant, Ariston, beretta, ferroli, baxi e immergas. Nel mercato abbiamo tante possibilità e sicuramente grazie alle indicazioni date in precedenza sceglierete la caldaia migliore per voi. 

 
Tags: Caldaia murale da interno e esterno – caldaie per impianti autonomi – caldaia con produzione di acqua calda sanitaria – caldaia camera aperta e camera stagna – caldaie specifica per l’esterno – caldaie tradizionale e caldaia a condensazione – riqualificazione energetica con caldaie a condensazione – canna fumaria per caldaia autonoma e scarico a parete – potenza della caldaie – impianti ad alta e bassa temperatura.

 

Joomla Forms makes it right. Balbooa.com

MIGLIORI CALDAIE 2018: Guida alla scelta, detrazioni e prezzi marche - 5.0 out of 5 based on 8 votes

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o restando sul sito acconsenti all’uso dei cookie.