Ristrutturazione bagno: costo, permessi, esempio preventivo rifacimento bagni (idraulico e opere murarie). Detrazioni, manutenzione ordinaria o straordinaria, Pratica edilizia CILA.ristrutturazione bagno permessi prezzi detrazioni

Quale pratica - permesso - occorre per ristrutturare un bagno?

Nel caso di semplice sostituzione di sanitari o di parte delle tubazioni, rientriamo in manutenzione ordinaria. Non abbiamo bisogno del professionista e di comunicare niente al Comune.

In caso di ristrutturazione totale del bagno (compresi impianti), rientriamo in manutenzione straordinaria. Il tecnico andrà a istruire la pratica, che in questo caso sarà una CILA, e cioè una comunicazione in cui il professionista assevera che l'opera rispetta le prescrizioni del Regolamento comunale. Difatti, dobbiamo prestare attenzione ai vari ambienti adiacenti all'intervento, in quanto dovranno rispettare i requisiti igienico-sanitari. Tali requisiti sono contenuti, per lo più, all'interno del Regolamento edilizio comunale. Alcuni esempi generali: il bagno principale deve avere una superficie almeno di 2,5 mq, altezza minima di 2,4 m etc.. Inoltre, vanno rispettati i requisiti di illuminazione e aereazione. Per queste verifiche, occorre l'analisi di un geometra, architetto o ingegnere.

Attenzione!!! Dalla definizione di manutenzione straordinaria sembra inequivocabile che il rifacimento del bagno ricada in tale casistica..."manutenzione straordinaria: opere e  modifiche necessarie ..... per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari..."Ad oggi, la politica di molti comuni, è quella di non far presentare nessuna pratica al cittadino. Purtroppo siamo in Italia, a voi la decisione e il rischio...

Ristrutturazione bagno: Detrazioni fiscali e bonus  50% - Incentivi

Premettiamo che il rifacimento del bagno, inteso come ristrutturazione completa, ricade tra gli interventi di Manutenzione straordinaria (art. 6 del Testo Unico sull'Edilizia). 

La ristrutturazione del bagno rientra tra le opere soggette a Detrazione fiscale per le ristrutturazioni al 50 %. L’importo massimo di spesa, ammessa al beneficio delle detrazioni per ristrutturazione, è di euro 96.000,00. Per cui, l’ammontare massimo della detrazione è di 48.000 euro in 10 rate annuali. 

Inoltre, solo se la fornitura dell'impianto è posta in essere nell’ambito del contratto di appalto, quindi l'impianto viene acquistato dalla ditta installatrice, avete diritto ad un'iva al 10% e non al 22%.  L'impresa, in questo caso, acquisterà i prodotti dal fornitore con l'IVA al 22% e poi applicherà al committente l'IVA al 10% (andando quindi in "credito d'IVA" nei confronti dello Stato);

I pagamenti dovranno avvenire attraverso Bonifico parlante. Molte banche hanno predisposto dei bonifici pre-compilati. Sicuramente attraverso la home-banking troverete questo servizio. Comunque, le corrette diciture delle causali sono le seguenti:

Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986 – Pagamento fattura n. ___ del___ a favore di ___ partita Iva ___”

Qual è il costo / prezzo per ristrutturare un bagno?

ll costo dipende da:

  • parcella del tecnico ( direzione lavori e pratica CILA al comune): è possibile evitare la Direzione lavori, non essendo obbligatoria;

  • opere realizzate: demolizioni, smaltimento materiali, opere idrauliche e impiantistiche, installazione sanitari e finiture. Il costo varia a seconda se le finiture sono di pregio o standard e se ci troviamo al nord, centro o sud. Il prezzo medio finale è di circa 1000 €/mq;

  • diritti di istruttoria del Comune (circa 50 €);

I prezzi sono da ritenersi indicativi. Fortunatamente, oggi, il web permette di avere preventivi in pochi minuti e senza impegno.

Madera Ing. Vincenzo
Author: Madera Ing. VincenzoEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingegnere Civile

Laureato all'Università degli Studi di Firenze, dal 2014 co-titolare dello Studio Madera.
Esperto in strutture, impianti, urbanistica ed edilizia.
Tra i clienti annovera: Unicef, Coca Cola, Credit Suisse.

Comments powered by CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o restando sul sito acconsenti all’uso dei cookie.